VIABILITA' - Banchi di nebbia e gelate in Emilia Romagna, si raccomanda la massima prudenza

VIABILITA' - Banchi di nebbia e gelate in Emilia Romagna, si raccomanda la massima prudenza

FORLI’ - Si raccomanda la massima prudenza sull'arteria stradale e autostradale dell'Emilia Romagna a causa della visibilità ridotta della nebbia.
Autostrade per l’Italia segnala nebbia a banchi è segnalata sull'A14 Bologna Taranto tra Bologna Borgo Panigale e Ancona Nord con visibilita' 80 metri, tra Bivio Diramazione Ravenna/A14 BO-TA e SS 309 Dir. con visibilita' 80 metri, sull'A13 Bologna-Padova tra Bivio A13/A14 Bologna-Taranto e Monselice con visibilita' 80 metri, sull'A1 Milano-Firenze tra Parma e Rioveggio con visibilita' 80 metri.

Per tali motivi è raccomandabile il rispetto di alcune elementari ma importantissime norme di comportamento:
informarsi prima del viaggio sulle condizioni meteo e di traffico, chiamando il Call Center Viabilità Autostrade per l'Italia al numero 840.04.2121 e sintonizzarsi sulle frequenze del
canale Isoradio Rai 103.3;
non affrontare un percorso sul quale è segnalata nebbia se si è stanchi o affaticati;
guidare con la massima prudenza e attenzione, riducendo la velocità in funzione della
distanza di visibilità (si ricorda che in caso in caso di visibilità inferiore a 100 metri, il limite massimo consentito anche in autostrada scende a 50 km/h);
aumentare sensibilmente le normali distanze di sicurezza;
evitare di accodarsi ai veicoli che precedono a maggiore velocità di quella che ritenete adeguata e sostenibile in quelle condizioni;
mantenere i fari anabbaglianti e il faro rosso posteriore antinebbia accesi;
evitare soste sulla corsia di emergenza se non per motivi di assoluta necessità (guasto del veicolo
con impossibilità a procedere; malore; ecc); in tali casi azionare le luci intermittenti e quelle di posizione, mantenendo il faro rosso antinebbia acceso;
portare a bordo un telefono cellulare, per effettuare eventuali richieste di soccorso senza scendere dal veicolo e senza muoversi a piedi lungo le carreggiate.

LA SITUAZIONE NEL FORLIVESE

Nella notte fra il 27 e il 28 dicembre, il Comune di Forlì ha attivato l’intervento di due automezzi speciali per lo spargimento della soluzione salina antighiaccio.
I veicoli, forniti dalla cooperativa agricola del Bidente, sono intervenuti in 50 punti predisposti per l’allarme di primo livello, per ridurre il pericolo alla circolazione derivato dalla concomitanza di temperature inferiori a 0 gradi e di umidità elevata causata dalla presenza di nebbia.
La temperatura minima registrata nel quartiere Coriano di Forlì nella notte tra mercoledì e giovedì è stata di -2.7°C, ma nell’aeree più aperte è stata addirittura più bassa. Alle ore 11 non si superavano gli 0°C, attestandosi attorno a -1°C.
Le forze dell’ordine sono state impegnati in diversi incidenti stradali fortunatamente senza feriti, causati dall’asfalto umido-ghiacciato e dalla scarsa visibilità.
Annullati due voli della compagnia Ranian Air da Forlì per Londra.


LA SITUAZIONE NEL RAVENNATE


Temperature massime che a fatica hanno superato gli 0°C, visibilità ridotta dalla nebbia e ghiaccio sulle strade. E’ questo lo scenario che si è presentato nella giornata di giovedì nella provincia di Ravenna, come previsto dai meteorologici. E’ la situazione non è destinata al momento a migliorare. Tutta colpa dell’alta pressione che stazione sull’Europa Centrale, responsabile dell’inversione termica, con alta umidità al suolo e aria fredda ai bassi strati. Tale mix provoca il fenomeno della galaverna, molto pericoloso per chi viaggia in automobile.

Ed è da attribuire all’asfalto ghiacciato una serie di incidenti che si sono verificati nel territorio ravennate. Un uomo di 56 anni, Bruno Rosetti, è ricoverato in prognosi riservata all’ospedale Santa Maria delle Croci di Ravenna dopo essersi scontrato frontalmente con una Kia sull’arteria stradale che conduce verso la Faentina.

La Kia è stata a sua volta tamponata da una Fiat Stilo, innescando un tamponamento in cui sono state coinvolte altre tre autovetture. Gli occupanti, fortunatamente, non hanno riportato gravi ferite.


Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e gli agenti della Polizia Municipale per i rilievi di legge.

Pesanti conseguenze alla circolazione stradale, che ha subito dei forti rallentamenti per consentire la rimozione dei mezzi e lo spargimento del sale sul fondo stradale.


IL FENOMENO DELLA GALAVERNA


La galaverna è un fenomeno atmosferico che può avvenire quando la temperatura è inferiore a 0 °C, in presenza di foschia o di nebbia. In questi casi può accadere che si formi un deposito di ghiaccio composto da granuli opachi. Si forma sugli oggetti quando le gocce sopraffuse costituenti la nebbia o la foschia congelano rapidamente a contatto con essi.

Si verifica soprattutto in condizioni di alta pressione, con conseguente inversione termica causata dal ristagno di aria fredda nei bassi strati. Sei al piano si avverte il gelo, man mano che si sale con la quota la temperatura percepita diventa più piacevole.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Giovanni Petrillo

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -