Vibo Valentia, 15enne simula rapina e uccide il padre a coltellate

Vibo Valentia, 15enne simula rapina e uccide il padre a coltellate

Vibo Valentia, 15enne simula rapina e uccide il padre a coltellate

MILANO - Ha ucciso il padre a coltellate davanti alla madre e all'altro fratello. Un giovane di 15 anni è stato arrestato giovedì a Nicotera, nel Vibonese. L'omicidio, secondo gli investigatori, sarebbe avvenuto in seguito a contrasti familiari sui quali proseguono gli accertamenti. Le indagini Carabinieri sono ostacolate dalla reticenza degli altri componenti della famiglia. Il quindicenne ha ammesso le proprie responsabilità nell'omicidio del padre, Domenico Piccolo.

 

Secondo una prima ricostruzione, l'omicidio ed un coetaneo di origini polacche sono entrati nell'abitazione di Piccolo col volto coperto da passamontagna. Simulando una rapina, hanno colpito l'uomo con numerose coltellate alla schiena ed al torace. Piccolo, già noto alle forze dell'ordine, è morto subito dopo il ricovero.

 

Il quindicenne è stato rintracciato dai carabinieri della Compagnia di Tropea, facendo ritrovare il coltello, due passamontagna ed una pistola giocattolo, che aveva gettato in un pozzo vicino all'abitazione. Subito dopo il giovane si è avvalso della facoltà di non rispondere.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -