Villa Certosa, nuovi scatti su El Pais. Servizi segreti sotto accusa

Villa Certosa, nuovi scatti su El Pais. Servizi segreti sotto accusa

Una delle immagini diffuse nei giorni scorsi da 'El-Pais'

ROMA - Nuovi scatti sull'edizione online del quotidiano spagnolo "El Pais" di Villa Certosa nonostante le minacce di denuncia e le proteste di Silvio Berlusconi. Si tratta di immagini di ragazze in minigonna, con i volti oscurati in modo tale che non possano esser riconosciute. Contemporaneamente in Italia sono finiti sotto accusa i servizi segreti che non avrebbero assicurato al presidente del Consiglio un'adeguata protezione. A sollevare la polemica i membri del Pdl.

 

"E se invece dell'obiettivo di un fotografo fosse stato puntato su Berlusconi un fucile di precisione da parte di un attentatore?", si sono interrogati il capogruppo Pdl Fabrizio Cicchitto ed i senatori Gaetaneo Quagliariello ed Giuseppe Esposito che fanno parte del Copasir, il Comitato parlamentare per la sicurezza. Tale comitato, presieduto da Francesco Rutelli, si riunirà giovedì prossimo.

 

Briguglio ha protestato chiedendo a Rutelli di avere un'informativa anche sul perché i servizi non hanno protetto il premier. "Accerteremo con rigore e serietà sia la correttezza nell'utilizzo dei velivoli gestiti dai servizi di sicurezza, nell'arco di tempo 1999-2009, sia l'adeguatezza della sorveglianza assicurata alle alte cariche e al premier", ha affermato Rutelli.

 

Ed il centrosinistra ha sollevato qualche polemica. Rosy Bindi ha definito "irresponsabile e inquietante il tentativo del Pdl di scaricare sugli apparati di sicurezza dello Stato la responsabilità di situazioni imbarazzanti". Per il vicepresidente della Camera, è "rimestare nel torbido". Per Massimo Donadi dell'Italia dei Valori è "sconcertante" che il Pdl cerchi di "spostare l'attenzione sulla sicurezza e non su quanto accadeva nella villa di Berlusconi".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -