Violenta una paziente, infermiere finisce in manette

Violenta una paziente, infermiere finisce in manette

Violenta una paziente, infermiere finisce in manette

VITERBO - Ha abusato sessualmente di una giovane madre di famiglia che si trovava ricoverata in day hospital all'ospedale Andosilla di Civita Castellana. Un infermiere di 56 anni, sposato con due figli, è stato arrestato dagli agenti della Squadra Mobile con l'accusa di violenza sessuale aggravata. Le indagini sono partite il 9 febbraio scorso quando la vittima, 38 anni, si è presentata accompagnata dal marito negli uffici della Questura, affermando di esser stata violentata.

 

Secondo quanto emerso dagli accertamenti degli inquirenti, l'operatore sanitario ha abusato della paziente all'interno di una saletta dove la donna era stata portata in attesa che si risvegliasse dagli effetti di un farmaco anestetizzante. Gli investigatori sono riusciti a risalire all'infermiere attraverso gli accertamenti fotografici. L'indagine è coordinata dal sostituto procuratore Renzo Petroselli, mentre l'ordinanza di custodia cautelare in carcere è stata firmata dal gip Salvatore Fanti. Il 56enne è stato sospeso dall'Ausl.

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di Emanuela_
    Emanuela_

    Il fatto è gravissimo ! Ma come, noi donne, non possiamo più sentirci sicure, nemmeno in ospedale e soprattutto sotto l'effetto dell'anestesia ?

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -