VISERBA - Acquista salumi con assegno falsificato, torna in libertà perchè malato

VISERBA - Acquista salumi con assegno falsificato, torna in libertà perchè malato

RIMINI – Libero perché soffre di cuore. Il 72enne Primo Peghinelli arrestato lunedì scorso con le accuse di truffa, ricettazione, sostituzione di persona e falsità in scrittura privata per aver comprato in una salumeria di Talamello (Pesaro) prosciutti e salami per un valore di 500 euro, pagandoli con un assegno risultato falso, è tornato in libertà su decisione del giudice del tribunale di Rimini. L’uomo, difeso dall’avvocato Massimo Del Bianco, ha ammesso parzialmente le sue responsabilità.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -