Volley A1, la Yoga rompe l'incantesimo. Battuta al tie break Roma

Volley A1, la Yoga rompe l'incantesimo. Battuta al tie break Roma

Volley A1, la Yoga rompe l'incantesimo. Battuta al tie break Roma

Rompe l'incantesimo la Yoga Volley che sul teraflex del PalaCredito finalmente muove la classifica battendo al tiebreak la Mezzaroma Volley Roma. Una prestazione tutto cuore per i romagnoli, con prove al limite della perfezione per il regista Sintini e il libero De Pandis, oltre all'impatto fruttuoso del neo acquisto Caldeira (18 per il martello brasiliano) e dei centrali. Il successo consente ai romagnoli di salire a quota 5 punti e mettersi così in scia di Castellana Grotte.

 

Il penultimo team di A1 è fermo a 6 in virtù della sconfitta (3-1) patita a Verona. Diversi i toni nella corsa al terzultimo posto, in mano a Latina, vincente a Vibo e ora a 18.

 

Primo set - Parte bene Forlì con la novità Caldeira subito in campo. E' tutto lo starting six romagnolo a girar bene, soprattutto capitan Bovolenta efficacissimo a muro: 4-1. Roma macchinosa e impacciata resta a guardare la Yoga far la partita (8-6) ma il primo time out tecnico ribalta le parti. Corsini e l'ottimo Bencz guidano i laziali al recupero (8-8) e al primo allungo (10-12) ricevendo una grande mano dalla ricezione biancoblu che lascia cadere a terra palle facili facili. Forlì ritrova l'aggancio grazie al muro sul punto 15. Roma aggira le lunghe leve di Bovolenta e Sintini con il grimaldello delle fast, fondamentale d'elezione per il martello Zaytsev. Gli ospiti trovano così il break decisivo (+4, 17-21) che anticipa la chiusura di set in favore romano per 19-25 su punto di Saraceni.

 

Secondo set - Primi scambi di set sporchi e fallosi, facilitano l'equilibrio tra le squadre. La Mezzaroma tocca per prima la boa del primo time tecnico a +2 con Zaytsev e Yosifov top scorer. Gli ospiti neroverdi giocano tutt'altro che bene ma la Yoga non riesce a spuntarla: Sintini in regia le prova tutte chiamando in causa la prima linea ma senza risposte da Kovacevic (a dir poco spento), Falasca e dal neo acquisto Caldeira. Due muri di Yosifov, sfibrano la trama e Roma avanza di 3 lunghezze, 9-12. Roma palesa tutti i propri limiti e invece di affondare il coltello si siede. La Yoga trovata la porta aperta ci si butta a pesce e, di nuovo grazie al muro, agguanta il pareggio: 14-14. Mentre Roma continua nel suo stato d'incoscienza, Forlì riesce a pescare anche il vantaggio: 21-19 su bel punto di Falasca dopo una serie infinita di batti e ribatti. Il martello iberico sigla altri due sigillando il set per Forlì sul 25-23.

 

Terzo set - L'ottima chiusura di secondo parziale non si protrae oltre l'intervallo: Roma batte forte, Forlì la spara fuori e il parzialone di 1-6 è servito. Caldeira scuote la Yoga con due sassate (3-6) ma Roma non cede la testa (5-8). Forlì sbaglia troppo e difetta di fantasia per dar l'assalto ai fuggitivi e così Bencz può buttare a terra la palla del 7-12. I romagnoli dimostrano ancora cuore limando il gap fino a -1, 12-13 su ace di Oivanen (ottimo il centrale, il migliore per i suoi insieme al grillo De Pandis). La parità arriva a 16 su errore in battuta romano e il sorpasso poco dopo, 18-17 su tocco, parecchio dubbio di Zaytsev. Ne seguono fasi concitate con continui cambi di mano alla guida. Il jolly della situazione che piazza due punti per il 24-22. Bencz prima annulla il set point poi scaglia sulla rete la palla che vale il 25-23 e il 2-1 nel computo set per Forlì. E il PalaCredito può gioire per il primo punto guadagnato in casa in questa stagione dai biancoblu.

 

Quarto set - Roma riprende il filo della propria superiorità tecnica con Lebl e Bencz ad alimentare il 3-5. La Yoga c'è, recuperando punto su punto fino all'7-7 dopo ace di Kovacevic e schiacciata di Falasca. Caldeira scalda i motori (8-8) e un out di Saraceni allontana i locali (11-9) ma Forlì non riesce a decollare. Il punto a punto è furente e prolungato (12-12, 14-14, 16-16, 18-18). A romper le uova è Bencz che firma un lungolinea dubbio per il 20-22. Le seguenti proteste costano l'ammonizione a Caldeira e il 23-20 per Roma. Un break che il centralone ceco Lebl blinda con due punti che valgono il 25-21 e il tie-break.

 

Quinto set - La rabbia per il finale di quarto set alimento un avvio brioso per la banda di Molducci che trova punti da Caldeira, Falasca (2), Oivanen e pure dal libero De Pandis: 5-1. Roma è allo sbando, priva di mordente, mentre Forlì si esalta grazie ai recuperi impossibili di De Pandis. Dal centro, dalle mani di Bovolenta e Oivanen, partono i punti che tengono Roma a debita distanza (8-1, 10-3, 12-5). La chiusura è tutta per Caldeira e il libero De Pandis che in scivolata salva la palla che vale, su muro di Sintini, il successo di set e match per 15-8.

 

Parole di speranza per il libero pugliese della Yoga, Daniele De Pandis, tra i migliori campo, autentico grillo su ogni pallone anche impossibile: "E' un buon successo in ottica salvezza. Muovere la classifica era fondamentale ed esserci riusciti ci rinfranca. Noi, comunque, non abbiamo mai smesso di sperare e lotteremo fino alla fine. Non è facile ma tutti insieme possiamo farcela."  

 

MVP - Giacomo Sintini (Yoga Forlì)

PARZIALI - 19-25 (25'), 25-23 (29'), 25-23 (30'), 21-25 (27'), 15-8 (14')

ARBITRI - Pozzato (BZ) e Piersanti (PG)

YOGA VOLLEY FORLÍ - Falasca 24, De Pandis (L), Sintini 2, Kovacevic 8, Caldeira 18, Oivanen 13, Bovolenta 14. N.e.: Ricci Petitoni (L), Bacci, Diachkov, Olivucci, Ainsworth, Bellei. All. Piero Molducci.

MEZZAROMA VOLLEY ROMA - Zaytsev 12, Paolucci, Lebl 6, Uriarte 7, Corsini 5, Saraceni 11, Bencz 24, Yosifov 13, Corsano. N.e.: Tomatis, Cesarini. All. Andrea Giani

NOTE - Yoga Forlì: punti battuta 3, errori battuta 12, muri 11; M.Roma Volley: punti battuta 5, errori battuta 15, muri 9. Spettatori 1.000 circa

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Francesco Mazza

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -