Volley, la Yoga Forlì cade con onore contro la Sisley

Volley, la Yoga Forlì cade con onore contro la Sisley

Volley, la Yoga Forlì cade con onore contro la Sisley

FORLI' - Sconfitta con onore per la Yoga Forlì al Palaverde di Treviso contro la Sisley. La squadra di coach Molducci è stata piegata per 3-1 (21-25, 27-25, 25-23, 25-18). I romagnoli, dopo aver dominato il primo set trascinati da un ottimo Falasca e da una ricezione dei padroni di casa tutt'altro che impeccabile, sono andati vicinissimi nel conquistare anche il secondo set. Ma sul 20-22 Yoga la Sisley ha tirato fuori l'orgoglio, andando a conquistare anche il terzo e quarto set.

 

"In questo campo abbiamo lasciato un punto importante per la nostra classifica - ha affermato coach Molducci -. Nel secondo set con Treviso sotto 20 a 22 ed in un momento di difficoltà purtroppo  non siamo riusciti a chiudere il parziale a nostro favore. Peccato perché per la nostra economia nella regular Seasons, non ci possiamo permettere di seminare punti". Per la Yoga 10 muri e 8 ace. Ottimo debutto inizio di Falasca con 17 punti.

 

PRIMO SET- Una stoccata di Bontje ed i muri di Horstink e Bjelica confezionano subito il primo break (3-0) per gli orogranata. Dopo un ace di Horstink (6-2) Forlì rimonta e va a condurre con Bovolenta e Kovacevic (6-7) che firmano un break di 0-5. La Yoga allunga (8-10), la Sisley arranca soprattutto in ricezione e affonda a -4 (13-17). Il sestetto di coach Piazza risale (15-17) e torna in scia ai romagnoli (19-20). Falasca al servizio scava un altro break (19-24) che decide il set (21-25).

 

SECONDO SET- La Sisley fatica a prendere le misure all'avversario: Forlì va subito a condurre (4-5) e vola sul +3 (5-8). Sul 6-9 la Sisley ribalta la situazione con due attacchi di Maruotti, un muro di Bontje ed un errore di Diachkov (10-9). La Yoga però reagisce immediatamente e torna avanti di due lunghezze a cavallo del secondo time out tecnico (14-17). Gli orogranata trovano un break di 4-0 coronato da Kovar che firma il nuovo sorpasso (18-17). Il finale è dominato dall'incertezza con la Yoga che torna avanti (18-19) e la Sisley sempre a rincorrere (20-22). Fei riesce a ricucire lo strappo sul 22-22, poi Bontje mura Saitta per l'incredibile sorpasso (23-22). Ai vantaggi a spuntarla è la squadra di casa per 27-25.

 

TERZO SET- Fei ed Horstink suonano la carica (5-1) e la Sisley prende fiducia, allungando sul +5 (9-4). La Yoga, frastornata, affonda a -6 sul 12-6 ma risale la corrente (12-10) con un controbreak di 0-4. Gli orogranata tornano sul +5 (16-11), un gap che si sgretola sotto i colpi dei romagnoli (18-17) che tornano prepotentemente in partita. Diachkov mette a terra il 20-20 che riapre definitivamente il set; coach Piazza intanto si gioca la carta Papi per uno spento Maruotti. Anche questo set, come il precedente, si decide in volata con il decisivo ace di Fei (25-23).

 

QUARTO SET- La Yoga non ci sta ad alzare bandiera bianca, allunga sul 7-10 ma subisce un tremendo break di 8-1 (15-11) con i muri di Horstink, Bjelica e Fei. L'ace di Falasca ed un errore di Horstink rivitalizza Forlì (15-14) che avrebbe anche la palla della parità con Bovolenta che però la spara fuori (16-14). La Sisley volley fatica a scrollarsi di dosso l'avversario ma nel finale senza patemi allunga e conquista la prima vittoria in campionato (25-18).

 

Cronaca dal sito della Sisley Treviso

Commenti (2)

  • Avatar anonimo di Mattia
    Mattia

    Nonostante la sconfitta i ragazzi hanno dimostrato di esserci. Andare a Treviso e mettere in difficoltà la Sisley rischiando anche di strappare un punto e di essere stati in partita praticamente per 3 set e mezzo non è da tutti. Forza Forlì.

  • Avatar anonimo di R_I_C_K_
    R_I_C_K_

    UNA sconfitta prevedibile sul punteggio ma non per la sostanza, ovvero grande yoga forli...ma la salvezza è l'unico obiettivo stagionale

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -