Volley, la Yoga sprofonda. Arriva con Monza il nono ko consecutivo

Volley, la Yoga sprofonda. Arriva con Monza il nono ko consecutivo

Volley, la Yoga sprofonda. Arriva con Monza il nono ko consecutivo

Sprofonda la Yoga Volley che contro l'Acqua Paradiso Monza mette in bacheca la nona sconfitta in altrettante partite. Il finale segna l'ennesimo 3-1 per gli ospiti, più efficaci in tutti i fondamentali, specie in attacco dove Forlì (priva di Bellei per distorsione, ma con un Kovacevic in più) ha palesato profonde lacune. Si apre ora per la Yoga una settimana di passione, da passare a caccia di rinforzi (urgono un martello e un regista) ma anche a sviscerare profondissimi esami di coscienza tecnici.

 

Primo set - In apertura note dolci-amare per Molducci che se da un lato ritrova in rosa Toni Kovacevic, dall'altro perde Bellei per distorsione nella rifinitura pre gara. E' proprio il rientrante martello croato a battezzare il match per Forlì, replicando ad un paio di ottime azioni monzesi firmate da Gavotto (1-3). Bacci serve tutta la prima linea che risponde presente ma la bilancia, colpa i soliti errori in battuta (2), segna Monza (5-8). Il primo time-out tecnico permette alla Yoga di risistemare la difesa con effetti immediati: la palla non cade più facilmente e l'Acqua Paradiso perde un po' di fiducia. La Yoga ne approfitta per piazzare un bel parziale di 5-1 (a punto Diachkov e Falasca) che le permette di accendere la freccia: 10-9. Il risveglio di Shumov segna però un brutale ritorno sulla terra: Monza riprende mordente e vola di nuovo in testa, 13-16 su ace del palleggiatore Travica. Un piccolo vantaggio che al ritorno in campo dal secondo time-out tecnico, il team lombardo fa fruttare più di un pacchetto di azioni Windows a metà anni '80: 15-21. Forlì è alla corda ma con Kovacevic a spronare pubblico e compagni, non "sbraca" perdendo il set 19-25.

 

Secondo set - Ci si aspetterebbe un secondo quarto arrembante della Yoga, è invece tutto il contrario: in campo scende solo l'Acqua Paradiso che in una manciata di minuti tocca il +5, 3-8, mettendo in cassaforte il successo di set. Forlì combina poco, meglio, nulla se non grossolani errori in fase conclusione e percentuali di ricezioni poco edificanti (50% positive, 33% perfette contro il 71%-50% avversario). La prima linea lombarda Rauwerdink-Gavotto-Shumov bucherella lo scialbo muro locale e nello sconforto generale (da registrare anche l'uscita per infortunio di De Pandis a un ginocchio, al suo posto Ricci Petitoni), Monza passeggia sulla difesa romagnola, macinando parziali in serie: 6-12, 8-16, 14-19. Qualche sussulto arriva dall'innesto di Cuturic al posto di un offuscato Diachkov ma Gavotto (6) non perdona (16-23) e Monza mette in cassaforte anche il secondo parziale per 17-25.

 

Terzo set - La Yoga prova a materializzare una risposta. Oivanen con un ace firma il +2, 5-3, ma il centrale Forni ha pronta la replica nella fondina (6-6). Su un rarissimo errore in battuta degli ospiti Forlì chiude comunque avanti il primo time-out tecnico, 8-7. Monza non è però ancora in clima natalizio e non fa regali, neppure l'ex Molteni che firma aggancio e mini-fuga: 12-14. La Yoga c'è, lo urla anche lo speaker, soprattutto c'è Falasca (14-15). Un muro vincente di Bacci, il più basso in campo, vale il 18-18 e dà il la ad un bel punto a punto che la Yoga riesce a guidare (22-20 su muro di Kovacevic) fino al guizzo vincente che arriva da un doppio errore di Molteni, castigato da Bovolenta: 25-22 e si va al quarto set.

 

Quarto set - Con piglio pugnace la Yoga torna in battaglia. Dall'altra parte però Monza non cede un millimetro buttando in campo tutto il talento di cui dispone, alzando di una spanna ogni aspetto di gioco: mentre la palla sul campo lombardo non cade, Rauwerdink e Molteni fanno bottino (4-8, 6-12). Travica imbastisce senza freno ottimi attacchi, Forlì fa quel che può ma sul 10-16 cede ogni resistenza. Forlì, stavolta si scioglie e per 14-25 perde set e match (il nono...).

 

MVP - Travica (Acqua Paradiso)

PARZIALI - 19-25 (24'), 17-25 (27'), 25-22 (26'), 14-25 (22')

ARBITRI -Balboni (TO) e Catalbiano (CT)

YOGA VOLLEY FORLÍ - Falasca 19, Bacci 1, Diachkov 4, Cuturic 4, De Pandis (L), Oivanen 4, Kovacevic 14, Bovolenta 10, Loglisci, Loglisci, Ricci Petitoni (L). N.e. Ainsworth. All. Molducci.

ACQUA PARADISO MONZA BRIANZA - Rauwerdink 13, Forni 12, Travica 5, Gavotto 21, Shumov 11, Exiga (L), Molteni 14, Forni. N.e.: Buti, Pesenti, Krumins, Zito, Cetrullo, Alborghetti. All. Monti

NOTE - Yoga Forlì: punti battuta 3, errori battuta 11, muri 13; Acqua Paradiso: punti battuta 9, errori battuta 11, muri 13.

 

Francesco Mazza

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di Mattia
    Mattia

    Io sono tuttora convinto che possiamo ottenere la salvezza: il prossimo anno in A2

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -