Welfare, Villani e Varani (FI-Pdl): "Possibile il recesso dalle Asp?"

Welfare, Villani e Varani (FI-Pdl): "Possibile il recesso dalle Asp?"

Luigi Giuseppe Villani e Gianni Varani (fi-pdl) hanno rivolto un'interrogazione alla Giunta regionale per sapere "come mai nella legislazione e nelle direttive della Regione non sia prevista in alcun modo la possibilità di recesso o estinzione delle Asp", eventualità -sottolineano i consiglieri -  "almeno teoricamente da prevedere",  contemplata invece nel decreto 207 di riferimento per tali trasformazioni e demandata alle Regioni per la regolamentazione.

 

Nell'interrogazione i due esponenti di fi-pdl ricordano "il costo e l'importanza, per le comunità locali, della costituzione delle aziende di servizi pubblici alla persona, in ragione dei servizi sociali che gestiscono e della risposta che devono assicurare ai bisogni crescenti delle popolazioni di riferimento", anche in relazione al fatto che "tali Asp, - precisano - per scelta normativa imposta dal legislatore regionale, hanno ereditato beni e patrimoni e servizi delle Ipab che assicuravano da decenni risposte ai bisogni della gente nei vari comuni". A fronte di ciò, i consiglieri, evidenziano "i gravi problemi di bilancio emersi in alcune Asp, anche solo a pochi mesi di vita; la proposta ai comuni di riferimento di servizi non vantaggiosi tanto da indurre un comune al recesso dal conferimento di alcuni di essi; l'avvio di vendite consistenti di patrimoni e benefici per sanare gravi deficit di gestione; le doverose domande e critiche fatte alle Asp da alcuni sindaci".

 

Villani e Varani chiedono pertanto all'esecutivo regionale se e in quali termini, e secondo quali normative, sia comunque prevista la possibilità di recesso da un'Asp o l'eventuale estinzione e vogliono sapere se tale previsione dovesse essere contemplata negli statuti delle Asp stesse ed eventualmente se in alcuni casi sia già presente e se si intenda intervenire con modifiche su quelli che non la prevedono. Nell' eventualità di recesso, chiedono poi i due esponenti di fi-pdl, qual è il destino dei beni e dei patrimoni conferiti inizialmente alla costituenda Asp?

 

Infine i consiglieri chiedono all'esecutivo regionale se: sia possibile, almeno in linea di principio, creare da una singola Asp già esistente una nuova e seconda Asp, eventualmente "sub distrettuale" (e con quali procedure, decisioni e regole rispetto ai patrimoni ed ai parametri di bilancio previsti dalla Regione); se e in quali termini sia possibile recedere dal conferimento di servizi ad una Asp.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -