'Woodstock 5 stelle', il Pd: "Se lo fanno qui vuol dire che Cesena non fa così schifo"

'Woodstock 5 stelle', il Pd: "Se lo fanno qui vuol dire che Cesena non fa così schifo"

'Woodstock 5 stelle', il Pd: "Se lo fanno qui vuol dire che Cesena non fa così schifo"

CESENA - "Ritengo che sia una bella cosa per Cesena accogliere Beppe Grillo nel giorno del suo compleanno e potere ospitare quello che si presenta come uno spettacolo straordinario senza precedenti negli ultimi decenni per la nostra città.Oltre allo spettacolo c'è dell'altro di interessante. Non è chiaro il confine con lo show ma la portata politica del Woodstock 5 stelle è indubitabile": a parlare è Enzo Lattuca, segretario Comunale PD e consigliere comunale.

 

"Sarà quindi una occasione per tutti, anche per gli elettori, i militanti e i dirigenti del Partito Democratico di Cesena e non solo quella di partecipare per rendersi conto "da dentro" di quello che è un fenomeno politico rilevante e innovativo per forme e contenuti. Il mio personale atteggiamento sarà quello di partecipare, osservare e perché no anche imparare".

 

Ma ci sono alcuni "però" che Lattuca avanza: "Ho scritto più di una e-mail a Beppe Grillo per chiedere informazioni sulle modalità di finanziamento di tale grandioso evento e non ho ricevuto risposta; nulla di strano vista la mole di posta che avrà ricevuto. Ma da chi si contraddistingue per essere così diverso dai vecchi leader politici ci si potrebbe aspettare qualcosa di meglio. E ancora: mi dispiace che la consigliera Guiduzzi del gruppo 5 stelle abbia disertato gli ultimi importantissimi appuntamenti (consiglio comunale e commissioni consiliari) . Immagino ed apprezzo con sincerità il grande impegno che gratuitamente e con spirito civico sta mettendo per organizzare il grande evento. Ma gli impegni istituzionali non vengono forse prima dell'impegno per il proprio movimento? Non è stata lei a dichiarare che sarebbe stata sempre presente per controllare l'operato degli amministratori?"

 

Ed ancora: "Come è stato possibile che sia Grillo (nelle sue apparizioni in città) che la consigliera Guiduzzi abbiano ripetuto pubblicamente che "Cesena è una città alla deriva", "Cesena è una città immobile oppressa dalla cappa di queste amministrazioni di sinistra" e poi abbiano deciso di fare una festa nazionale del loro movimento proprio a Cesena? L'unica risposta che ho trovato è che forse Cesena non fa così schifo e non è stata così mal amministrata come superficialmente ci avevano detto. Nonostante ciò faccio a loro i migliori auguri per la "nuova Woodstock!"

Commenti (2)

  • Avatar anonimo di LiberaMente
    LiberaMente

    "Non mi fido più del PD e quindi la prossima volta io voterò il Movimento a 5 Stelle" (Samuele Bersani dal palco)

  • Avatar anonimo di ReArtù
    ReArtù

    Sarebbe sufficiente che i tradizionali partiti politici cominciassero a sentire i bisogni della gente e non divagare su problemi di potere che, appunto, alla gente non gliene frega niente.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -