Yara Gambirasio, il capo della Polizia: "Ho un'idea ma non la dico"

Yara Gambirasio, il capo della Polizia: "Ho un'idea ma non la dico"

Yara Gambirasio, il capo della Polizia: "Ho un'idea ma non la dico"

BERGAMO - Sul caso della scomparsa di Yara Gambirasio, la 13enne di cui non si hanno più notizie dal 26 novembre scorso, il capo della Polizia, Antonio Manganelli, ha affermato di essersi fatto un'idea sulla questione, ma ha ritenuto di non rilevarla. Incontrando la stampa, Manganelli ha evidenziato che chi indaga ha il dovere di sperare che la giovane sia ancora in vita, rassicurando i familiari che nessuna pista sarà trascurata dagli inquirenti.

 

"Stiamo lavorando con grande impegno, ma anche con amore e con passione - ha sottolineato il capo della Polizia -. Hanno lavorato anche nei giorni tradizionalmente dedicati al riposo come Natale e Capodanno, senza guardare l'orologio. Per questo motivo ho il dovere di incontrarli e ringraziarli per quello che stanno facendo".

 

In merito alle indagini Manganelli ha sottolineato che occorre avere una grande pazienza: "si devono raccogliere tutti gli elementi e sistemarli per far sì che diano un risultato". Quanto a quella straniera, il capo della Polizia ha sottolineato che non è la pista privilegiata.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -