Yara Gambirasio, intercettazione tradotta male. Fikri presto libero

Yara Gambirasio, intercettazione tradotta male. Fikri presto libero

Yara Gambirasio, intercettazione tradotta male. Fikri presto libero

BERGAMO - Colpo di scena nelle indagini sulla scomparsa di Yara Gambirasio, la giovanissima stella della ginnastica ritmica di cui non si hanno più notizie dal 26 novembre scorso da Brembate di Sopra (Bergamo) Mohammed Fikri, il marocchino di 22 anni fermato sabato scorso con le accuse di sequestro di persona e omicidio, sta per lasciare il carcere. Il pm Letizia Ruggeri, al termine dell'udienza di convalida del fermo, non ha chiesto per lui l'arresto.

 

Sono troppo poco consistenti gli indizi raccolti per ottenere la custodia cautelare. La cattiva traduzione di una frase intercettata pronunciata dal 22enne che non era un'invocazione, ma una mera imprecazione, ha fatto crollare il principale atto nelle mani della procura. Mohamed ha poi spiegato che il viaggio verso il Marocco, interrotta a Genova sabato scorso a bordo di una motonave diretta a Tangeri, non era una fuga, ma una vacanze programmata.

 

Le indagini sulla scomparsa della ragazza insomma hanno subito un brusco arresto. Le ricerche non hanno prodotto purtroppo alcun risultato. Lunedì i ricercatori hanno setacciato l'area che circonda la fonderia Mario Mazzucconi ad Ambivere, ma l'attività si è conclusa con un nulla di fatto. E' stato sospeso per problemi tecnici il prosciugamento di un grosso invaso pieno d'acqua nei pressi del cantiere del centro commerciale tra Mapello e Locate.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -