Yara, genitori 'faccia a faccia' con il magistrato in Procura

Yara, genitori 'faccia a faccia' con il magistrato in Procura

Yara, genitori 'faccia a faccia' con il magistrato in Procura

BERGAMO - I genitori di Yara, Fulvio Gambirasio e Maura Panarese, hanno avuto mercoledì mattina un "faccia a faccia" con il pm Letizia Ruggeri, titolare dell'inchiesta sull'omicidio, per fare il punto sulle indagini. "Non li ho convocati io e non ho nulla da dire - si è limitato a dire il magistrato -. Anzi dovreste spiegarmi dove sta l'interesse pubblico nel sapere queste cose". La Procura della Repubblica di Bergamo prosegue dunque nella linea del massimo riserbo.

 

Secondo alcune indiscrezioni i genitori di Yara hanno voluto essere informati sull'andamento delle indagini e sui primi esiti dell'autopsia e delle ispezioni cadaveriche. Il pm deve ancora ricevere la relazione preliminare dall'anatomopatologa Cristina Cattaneo. Ci sono anche indiscrezioni secondo le quali i familiari di Yara avrebbero rilasciato dichiarazioni spontanee sul caso. Il tutto è coperto dal silenzio più assoluto.

 

Proseguono nel frattempo i rilievi sul materiale rinvenuto sul posto dove è stato trovato il corpo della tredicenne. Secondo alcune indiscrezioni sull'esito dei rilievi del Ris di Parma e della polizia scientifica, sembra che sulla batteria e sulla sim card del cellulare della ragazzina, che l'assassino ha tolto dal telefonino e poi lasciato nelle tasche di Yara, non ci siano impronte digitali o tracce diverse da quelle della vittima.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -