Yara, genitori 'faccia a faccia' con il magistrato in Procura

Yara, genitori 'faccia a faccia' con il magistrato in Procura

Yara, genitori 'faccia a faccia' con il magistrato in Procura

BERGAMO - I genitori di Yara, Fulvio Gambirasio e Maura Panarese, hanno avuto mercoledì mattina un "faccia a faccia" con il pm Letizia Ruggeri, titolare dell'inchiesta sull'omicidio, per fare il punto sulle indagini. "Non li ho convocati io e non ho nulla da dire - si è limitato a dire il magistrato -. Anzi dovreste spiegarmi dove sta l'interesse pubblico nel sapere queste cose". La Procura della Repubblica di Bergamo prosegue dunque nella linea del massimo riserbo.

 

Secondo alcune indiscrezioni i genitori di Yara hanno voluto essere informati sull'andamento delle indagini e sui primi esiti dell'autopsia e delle ispezioni cadaveriche. Il pm deve ancora ricevere la relazione preliminare dall'anatomopatologa Cristina Cattaneo. Ci sono anche indiscrezioni secondo le quali i familiari di Yara avrebbero rilasciato dichiarazioni spontanee sul caso. Il tutto è coperto dal silenzio più assoluto.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Proseguono nel frattempo i rilievi sul materiale rinvenuto sul posto dove è stato trovato il corpo della tredicenne. Secondo alcune indiscrezioni sull'esito dei rilievi del Ris di Parma e della polizia scientifica, sembra che sulla batteria e sulla sim card del cellulare della ragazzina, che l'assassino ha tolto dal telefonino e poi lasciato nelle tasche di Yara, non ci siano impronte digitali o tracce diverse da quelle della vittima.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -