Yara si è difesa, sul suo corpo numerose ferite

Yara si è difesa, sul suo corpo numerose ferite

Yara si è difesa, sul suo corpo numerose ferite

BERGAMO - Sono numerose le ferite d'arma da taglio individuate sul corpo di Yara Gambirasio. Sono le prime indiscrezioni che emergono dall'autopsia svolta dall'equipe di Cristina Cattaneo. L'esame avrebbe infatti stabilito che oltre alle ferite individuate nel corso del primo esame del cadavere (una sul collo, una sul polso e quattro sulla schiena) ce ne sarebbero altre, in particolare su polsi e braccia. Tutte sono compatibili con un'arma da taglio.

 

Segno che la ragazzina avrebbe tentato disperatamente di sfuggire all'aggressione. Non ci sarebbero evidenze di una violenza sessuale. Secondo indiscrezioni non confermate sarebbero state identificate tracce di Dna di alcune persone. Resta ancora da confermare che Yara sia stata uccisa nel luogo dove è stata ritrovata. Nel frattempo gli inquirenti hanno nuovamente recintato il terreno in cui e' stato trovata la tredicenne.

 

Domenica sera erano stati tolti i posti di blocco che impedivano di raggiungere il campo in fondo a via Bedeschi a Chignolo d''Isola. Potrebbero forse essere necessari nuovi controlli sulla base delle risultanze dell'autopsia. "Ho il veto assoluto - ha chiarito ai giornalisti la dottoressa Cattaneo -. Non posso e non voglio dirvi nulla su questa vicenda, perchè è a rischio anche la credibilità di quello che dirò poi un domani: parlate con il magistrato competente".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -