Yara, spunta una 'X' sul corpo. Il pm esclude la pista satanica

Yara, spunta una 'X' sul corpo. Il pm esclude la pista satanica

Yara, spunta una 'X' sul corpo. Il pm esclude la pista satanica

Gli inquirenti che indagano sull'omicidio di Yara Gambirasio non escludono la pista della violenza sessuale. "Non possiamo ancora escludere che sia avvenuta", ha affermato il sostituto procuratore che coordina le indagini, Letizia Ruggeri. La relazione preliminare sugli esiti medico-legali dell'autopsia è stata consegnata in Procura a Bergamo. "I dati acquisiti - ha detto il pm- non ci permettono di trarre conclusioni certe. Per il risultato definitivo ho dato 90 giorni agli esperti".

 

Sul corpo di Yara, oltre alle ferite che si è provocata nel tentativo di difendersi, sono stati trovati due squarci che formano una X e altri due tagli orizzontali che incrociano quel segno. Per interpretarlo gli inquirenti hanno coinvolto gli esperti di sette e gli studiosi di simbologia. "Possiamo solo dire che si tratta di segni di difficile interpretazione", ha affermato il magistrato. Sul cadavere è stata riscontrata anche una vasta lesività sul cranio.

 

Quanto all'uso del corpo contundente usato assieme a un coltello per uccidere la tredicenne, il pm Ruggeri non si è sbilanciato se si tratti di una pietra o altro. "Non possiamo ancora stabilire con certezza se quello o altro siano state la causa della morte. Tendiamo a escludere che Yara sia però morta per asfissia", ha aggiunto.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -