A giugno manovra da 8 miliardi, il Pd: ''Beffa d'estate''

A giugno manovra da 8 miliardi, il Pd: ''Beffa d'estate''

A giugno manovra da 8 miliardi, il Pd: ''Beffa d'estate''

ROMA - E' attesa per giugno la manovra d'estate. Sarà più consistente delle attese con un intervento di manutenzione dei conti e spese da rifinanziare per 7-8 miliardi di euro nel biennio 2011-2012. Tra le spese obbligatorie da rifinanziare non previste nella legislazione corrente ci sono le missioni internazionali all'estero e le assunzioni di una parte dei precari della scuola. "Per i contribuenti onesti c'è ben poco da sperare", è l'amara riflessione di Francesco Boccia (Pd).

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Anche nel decreto omnibus è previsto un aumento dell'accisa sulla benzina - ha proseguito il coordinatore delle Commissioni Economiche del gruppo Pd alla Camera -. Da 3 anni, cioè dall'inizio della legislatura, il governo fa una Finanziaria in autunno dicendo una cosa e puntualmente in primavera arriva la beffa della manovra d'estate".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -