Accordo su Mirafiori, riprende la trattativa

Accordo su Mirafiori, riprende la trattativa

Accordo su Mirafiori, riprende la trattativa

TORINO - Potrebbe chiudersi in giornata la trattativa per le Carrozzerie di Mirafiori, rimasta in stallo dal 3 dicembre. La situazione si è sbloccata martedì sera quando Fim, Uilm, Fismic hanno ascoltato nella parole dell'amministratore delegato di Fiat, Sergio Marchionne, ai dirigenti del gruppo un incoraggiamento a andare avanti. Da entrambe le parti trapela la volontà di arrivare a un accordo. Resta l'incognita della Fiom che non firmerà il testo del 3 dicembre.

 

Per Fim, Fismic e Uilm i temi sono quelli della lotta all'assenteismo, della mensa, dei turni da 10 ore. La Fiom aggiunge il nodo centrale della non applicazione nella futura joint venture del contratto collettivo. Il ministro del Welfare, Maurizio Sacconi, intervenendo a ‘La Telefonata' di Maurizio Belpietro, ha evidenziato come vi sia tra le parti "una buona volontà generale".

 

"Si tratta di accompagnare un investimento importante per Mirafiori, Torino e il futuro della produzione automobilistica italiana. Sarà uno scambio tra garanzie di efficienza e un incremento delle retribuzioni, detassate del 10% in relazione all'aumento di produzione", ha aggiunto.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -