Alitalia, Air-France pronta a collaborare

Alitalia, Air-France pronta a collaborare

Alitalia, Air-France pronta a collaborare

ROMA - Air France-Klm è pronta a prendere una partecipazione di minoranza nel capitale sociale di Alitalia accanto ai nuovi investitori. A precisarlo è un portavoce del gruppo franco-olandese al termine del Cda. La decisione è arrivato dopo l'approvazione da parte del Consiglio dei ministri del decreto legge e il disegno di legge delega sulla gestione delle crisi aziendali. I provvedimenti forniscono gli strumenti previsti dal Piano di salvataggio di Alitalia. 

 

MODIFICA ALLA LEGGE MARZANO - Il primo vara una riforma delle procedure previste dalla Legge Marzano per il commissariamento come strumento per il salvataggio delle grandi aziende in crisi. Il secondo, invece, pone le basi per una riforma più ampia delle norme che regolano l'amministrazione straordinaria. Per il nuovo Commissario straordinario di Alitalia sarà possibile procedere ad una cessione immediata di alcuni asset, garantendo così maggior elasticità al modello procedimentale. Il dl legge approvato dal Consiglio dei Ministri anticipa parte dei contenuti  previsti dalla nuova legge delega. I due provvedimenti si configurano quindi come un unico intervento. In particolare, due sono gli aspetti principali che emergono: i piccoli azionisti potranno essere rimborsati con le risorse previste dallo smobilizzo dei conti dormienti, come prevede una norma della Finanziaria 2006; prima della vendita degli asset il commissario dovra' individuare gli acquirenti e il prezzo, che sara' indicato da una perizia.

 

FANTOZZI COMMISSARIO - Il commissario di Alitalia sarà Augusto Fantozzi. E' quanto ha confermato a Radio Radicale il ministro Renato Brunetta al termine del Consiglio dei ministri. "Oggi -spiega- abbiamo approvato un dl che modifica la Marzano-Prodi per quanto riguarda gli adempimenti societari ed un ddl delega di riordino complessivo di tutti gli strumenti di intervento nelle crisi aziendali che si rendeva necessaria anche al di la' della vicenda Alitalia perche' la normativa in questione era farraginosa''.

 

SINDACATI - ''E' ora di guardare avanti - ha dichiarato Claudio Genovesi, il segretario nazionale della Fit Cisl -. Non è più tempo di guardare al passato nella ricerca di responsabilità che coinvolgono tutte le parti anche se in misura diversa. L'avvio del confronto sul piano industriale e la ricerca della condivisione possibile non puo' limitarsi alla individuazione degli esuberi che se confermati, nei numeri di queste ore, appaiono di difficilissima gestione''.

 

GASPARRI - "L'esito della trattativa Alitalia e' stato superiore alle aspettative''. Lo rileva il capogruppo del Pdl al Senato, Maurizio Gasparri, intervenendo al Meeting di Rimini, facendo notare che "si e' materializzato quello che Berlusconi aveva annunciato mesi fa". Per quanto riguarda gli esuberi, l'ex ministro assicura che "con l'impegno del Governo e la collaborazione, speriamo, delle parti sociali, si troveranno soluzioni in grado di non lasciare nessuno in difficolta', tra prepensionamenti e ricollocazioni e altre misure".

 

Alemanno: "Incontro immediato con il Governo". Il sindaco di Roma, Gianni Alemmano, ha chiesto "al Governo un incontro immediato che coinvolga tutti gli altri Enti locali del nostro territorio per valutare l'impatto che il nuovo piano di ristrutturazione di Alitalia avra' sulla citta' di Roma". "L'impegno del Comune di Roma - ha continuato - e' quello di difendere il valore dell'hub di Fiumicino e i livelli occupazionali del nostro territorio senza creare polemiche preconcette e strumentali sulla pelle di cio' che rimane della compagnia di bandiera e sui lavoratori".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -