Alitalia, Matteoli: ''Air France? Se vuol collaborare ci farà piacere''

Alitalia, Matteoli: ''Air France? Se vuol collaborare ci farà piacere''

Alitalia, Matteoli: ''Air France? Se vuol collaborare ci farà piacere''

Dopo la nascita della società che rileverà il marchio e le attività di Alitalia, l'ex ministro Augusto Fantozzi si è detto disponibile ad accettare l'incarico di commissario. Lo ha dichiarato l'avvocato stesso al termine di un colloquio con il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Gianni Letta. Nel frattempo il ministro delle Infrastrutture e Trasporti, Altero Matteoli, ha dichiarato che il nome del commissario straordinario sarà deciso dal cda di venerdì.

 

Sul nome di Fantozzi, Matteoli ha risposto ai cronisti che si tratta di "un'ipotesi seria", ma  che c'è anche "un altro nome", precisando: "non spetta al Governo deciderlo, ma al consiglio di amministrazione di Alitalia".

 

ESUBERI - Per quanto concerne la questione degli esuberi, Matteoli ha spiegato che "sarebbe assurdo" quantificarne il numero, perche' prima "ci deve essere il confronto con i sindacati". L'agenda, infatti, prevede che "sicuramente se domani (giovedì, ndr) il Consiglio dei ministri approva tutto, se dopodomani il consiglio di amministrazione di Alitalia procede, ovviamente -ha chiarito il ministro- subito dopo, bisogna aprire il confronto con i sindacati". Per Alitalia, prosegue il ministro, e' stata trovata una soluzione che tiene conto di diversi aspetti. In primo luogo recepisce "quello che aveva detto Berlusconi anche durante la campagna elettorale, cioe' salvare la compagnia di bandiera perché era impossibile ritenere che l'Italia non ne avesse una". "In secondo luogo -ha aggiunto  - viene salvata quasi totalmente, per non dire totalmente, dagli imprenditori italiani".

 

AIR FRANCE - Il governo italiano vede con occhi positivi la possibilità di una collaborazione tra la Nuova Alitalia che nascerà con il piano di Intesa e la compagnia franco-olandese Air France Klm. "Abbiamo sempre ritenuto un errore" la precedente proposta avanzata da Air France su Alitalia, perche' "in quel modo sarebbe stata una annessione di Alitalia alla compagnia francese con un ritorno non positivo per il nostro turismo"m ha dichiarato Metteoli, spiegando che "non abbiamo nulla contro Air France", e assicurando che "anzi, se ora vorra' collaborare con la nuova Alitalia ci farà piacere".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -