Alitalia venduta: accettata l'offerta di Air France

Alitalia venduta: accettata l'offerta di Air France

Allitalia accetta l’offerta di Air France. La decisione è stata presa all’unanimità dal consiglio d’amministrazione della compagnia di bandiera italiana, al termine di una riunione fiume durata 16 ore. Al termine dell'operazione Alitalia restera' compagia di bandiera, con ruolo, marchio, logo e livrea autonomi. Proteste da parte dei sindacati, contrari alla linea tenuta dal governo Prodi che, affermano, “ci sta cosegna nudi alla trattativa con Air France. Un danno per il paese”.


L’ACCORDO - Il Contratto prevede il lancio da parte di Air France-Klm, dopo comunicaazione formale, di un'offerta pubblica di scambio sul 100% delle azioni di Alitalia in base alla quale viene proposto di permutare 160 azioni Alitalia possedute con una azione Air France-Klm, e un'offerta pubblica di acquisto sul 100% delle obbligazioni convertibili Alitalia ad un prezzo unitario di 0,3145 euro, pari al prezzo di mercato del 14 marzo 2008.


“ALITALIA TORNERA’ LEADER” - L'offerta ad Alitalia di Air France-Klm "si fonda -afferma quest'ultima in una nota- su un piano industriale di ristrutturazione e rilancio di Alitalia. Tale piano prevede un network organizzato attorno all'hub di Roma-Fiumicino, centro di gravita' delle rotte domestiche italiane, e alcune destinazioni europee e intercontinentali in partenza da Milano".

D’ALEMA: VALORIZZARE GLI SCALI PRINCINPALI - "Valuteremo l'offerta. E' chiaro che a noi interessa che l'offerta di Air France comporti il rispetto dell'esistenza di una compagnia italiana e un piano industriale compatibile con la valorizzazione dei nostri principali scali". Cosi' da Bari il ministro degli Esteri e vicepresidente del Consiglio Massimo D'Alema a proposito della valutazione positiva del Consiglio di amministrazione di Alitalia rispetto all'offerta di acquisto da parte di Air France-Klm.


DAMIANO: GOVERNO HA AGITO PER SOLUZIONE POSITIVA - "Penso che il governo abbia agito per arrivare a una soluzione positiva che doveva comunque essere trovata". Lo ha detto il ministro del Lavoro Cesare Damiano, al termine dei lavori del forum organizzato da Confcommercio a Cernobbio sull'esito delle trattative tra Air France e Alitalia.


MARONI (LEGA): PREOCCUPATI PER PENALIZZAZIONE MALPENSA - "La proposta di Air France sara' esaminata e valutata domani da una riunione della segreteria politica della Lega Nord alle 15 in via Bellerio". Lo rende noto il presidente dei deputati della Lega Nord e responsabile della segreteria politica, Roberto Maroni.

ANGELETTI: E’ COLPA DEL GOVERNO - L'esito delle trattative fra Air France e Alitalia "e' responsabilita' del governo. I sindacati sono stati messi nella condizione incredibile di prendere una decisione senza aver potuto minimamente influire sulle condizioni di questa offerta". Lo ha detto Luigi Angeletti, segretario generale della Uil, a margine del forum organizzato da Confcommercio a Cernobbio.


BONANNI: LIMITARE GLI ESUBERI - "Cercheremo di trovare un modo per limitare i danni. Ma gli esuberi sono solo l'inizio: vi saranno anche altri pesi a partire dalla situazione di Malpensa". Lo ha detto Raffaele Bonanni, segretario generale della Cisl, al termine del forum organizzato da Confcommercio a Cernobbio, sugli esuberi previsti dal piano Air France per Alitalia.


BONANNI: NUDI NELLA TRATTATIVA - "Il governo, e questo e' molto grave, ci sta consegnando nudi alla trattativa con Air France. Questo e' un danno per i lavoratori, le infrastrutture e gli interessi generali del Paese". Lo ha detto Raffaele Bonanni, segretario generale della Cisl, a margine del forum organizzato da Confcommercio a Cernobbio, dopo l'ok del Cda di Alitalia alla proposta di Air France-Klm.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -