Allarme di Confindustria: ''Crescita debole''

Allarme di Confindustria: ''Crescita debole''

Allarme di Confindustria: ''Crescita debole''

ROMA - L'economia è avviata verso una nuova lunga fase di crescita debole. E' l'allarme lanciato dal centro studi di Confindustria (Csc) nella sua analisi mensile. "La crescita sarà quasi nulla nel terzo trimestre, dopo che nel secondo si è avuto un aumento dell'1,6% della produzione industriale, concentrato nella prima parte del periodo, che ha originato una temporanea accelerazione del Pil", si legge nel rapporto dell'associazione di viale dell'Astronomia.

 

Per il futuro "si profilano debolezza della domanda interna, minor forza di quella estera, ripercussioni dalle violente turbolenze finanziarie globali e stretta sui conti pubblici". Per l'Italia, quindi, "gli indicatori puntano a una nuova e prolungata fase di variazioni del Pil che saranno molto difficilmente superiori all'1% annuo".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -