Allarme di Confindustria: ''Produzione ferma all'estate 2010"

Allarme di Confindustria: ''Produzione ferma all'estate 2010"

Allarme di Confindustria: ''Produzione ferma all'estate 2010"

ROMA - "La produzione industriale è quasi ferma ai livelli dell'estate 2010", con un +0,1% di crescita media mensile da luglio 2010 a marzo 2011, "e dista dal massimo precrisi (-26,1%) ancora molto, -17,5%". E' l'allarme lanciato nel rapporto sugli scenari industriali del Centro Studi Confindustria sulla situazione economica italiana.  L'Italia, osserva Confindustria, "spicca per la flessione dell'attività registrata nell'ultimo triennio (-17% cumulato)".

 

"La crisi - continua viale dell'Astronomia - ha cambiato la mappa planetaria dell'industria manifatturiera" e in questo quadro dal 2007 al 2010 "l'Italia è rimasta schiacciata tra recessione violenta e ripresa lenta" ed è scesa "dal quinto al settimo posto al mondo". La sola Cina, spiega lo studio, "è al 21,7 (+7,6%) ed è ora saldamente prima", mentre l'Italia cala nella classifica mondiale ma resta al secondo posto in Europa dietro la Germania.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -