Allarme di Confindustria: ''Produzione ferma all'estate 2010"

Allarme di Confindustria: ''Produzione ferma all'estate 2010"

Allarme di Confindustria: ''Produzione ferma all'estate 2010"

ROMA - "La produzione industriale è quasi ferma ai livelli dell'estate 2010", con un +0,1% di crescita media mensile da luglio 2010 a marzo 2011, "e dista dal massimo precrisi (-26,1%) ancora molto, -17,5%". E' l'allarme lanciato nel rapporto sugli scenari industriali del Centro Studi Confindustria sulla situazione economica italiana.  L'Italia, osserva Confindustria, "spicca per la flessione dell'attività registrata nell'ultimo triennio (-17% cumulato)".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"La crisi - continua viale dell'Astronomia - ha cambiato la mappa planetaria dell'industria manifatturiera" e in questo quadro dal 2007 al 2010 "l'Italia è rimasta schiacciata tra recessione violenta e ripresa lenta" ed è scesa "dal quinto al settimo posto al mondo". La sola Cina, spiega lo studio, "è al 21,7 (+7,6%) ed è ora saldamente prima", mentre l'Italia cala nella classifica mondiale ma resta al secondo posto in Europa dietro la Germania.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -