Allarme Istat: un quarto dell'Italia sulla soglia della povertà

Allarme Istat: un quarto dell'Italia sulla soglia della povertà

Allarme Istat: un quarto dell'Italia sulla soglia della povertà

Un italiano su quattro vive nella povertà o ai confini con essa. E' quanto emerge dal Rapporto dell'Istat sulla situazione del Paese nel 2010. Questo anche perché "nel decennio 2001-2010 l'Italia ha realizzato la performance di crescita peggiore tra tutti i paesi dell'Unione europea", ha detto Enrico Giovannini, presidente dell'Istat, durante la presentazione del rapporto alla Camera dei deputati. Uno dei problemi maggiormenti legati all'arretratezza del paese, pare essere quello relativo all'istruzione, se gli abbandoni scolastici arrivano al 18,8%.

 

Dato che messo insieme al quadro generale del Paese, rendono l'Italia "fanalino di coda nell'Ue per la crescita". Si stima che per tornare ai livelli di crescita pre-crisi ci voglia molto tempo ancora, visto che l'attività produttiva del settore industriale si colloca su livelli inferiori di oltre il 19% rispetto ai massimi dell'estate 2007.

 

Rimane molto negativa la posizione delle donne, i cui livelli salariali sono molto al di sotto dei colleghi uomini (si parla di un -20%). 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -