Apertura euforica per Piazza Affari. Poi il rallentamento

Apertura euforica per Piazza Affari. Poi il rallentamento

Apertura euforica per Piazza Affari. Poi il rallentamento

Dopo l'intesa del debito Usa restano positive, ma sotto i massimi dell'apertura, le Borse europee in attesa del voto che al Senato. Dopo un avvio euforico (+2%) Piazza Affari ha ridotto la corsa allo 0,2%. Le banche rimbalzano con Unicredit in crescita di quasi 3%. Madrid è passata in territorio negativo (-0,2%), mentre la più vivace è Londra (+1%). Il premio sui titoli di Stato italiani a 10 anni è arretrato dai massimi segnati venerdì.

 

Il cosiddetto spread tra Bund e Btp a 10 anni è sceso da 334 a 323 punti base. Anche lo spread con il decennale spagnolo si è ridotto di 8 punti a 346. L'indice Nikkei ha terminato la seduta di lunedì con un progresso dell'1,34% a 9.965,01 punti. Hong Kong è risultata la più forte tra le piazze asiatiche con un rialzo dell'1,52%.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -