Bankitalia, Trichet: la responsabilità è di tutti

Bankitalia, Trichet: la responsabilità è di tutti

MANCHESTER - ''Tutte le istituzioni coinvolte hanno responsabilita: il Governo italiano e il Parlamento e certe istituzioni in Italia come la Banca d'Italia e il suo Consiglio Superiore''. Il presidente della Banca centrale europea Jean Claude Trichet si è espresso così da Manchester sulla vicenda di Bankitalia.

Trichet ha detto di seguire "molto attentamente e da vicino la situazione che e' anche complessa perche' coinvolge diverse istituzioni''. Di conseguenza ''mi aspetto che tutti siano all'altezza delle proprie responsabilita'', ha aggiunto il presidente. Trichet ha ribadito la linea della Bce: ''Noi siamo inflessibilmente attaccati alle regole del mercato unico e le considerazioni nazionali non vengono prese in conto''.

Berlusconi: ho già detto quello che dovevo dire
''Su questo argomento ho gia' detto quello che dovevo dire''. Il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi a margine di una cerimonia alla Protezione civile risponde cosi' ai giornalisti che gli chiedevano una valutazione sulle dichiarazioni di Gianfranco Fini in merito all'opportunita' delle dimissioni del Governatore della Banca d'Italia Antonio Fazio. Consiglio dei ministri, via libera a ddl su intercettazioni
Sulle intercettazioni ''avremmo preferito il decreto legge ma il Quirinale ci ha indicato come migliore la strada del disegno di legge. Ci siamo attenuti a questo suggerimento''. Lo ha detto il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, in una conferenza stampa a Palazzo Chigi dopo l'approvazione al Cdm del provvedimento sulle intercettazioni telefoniche Berlusconi: argomento neppure sfiorato
Il consiglio dei ministri di oggi ''non ha neppure sfiorato'' le questioni legate a Bankitalia. Lo ha confermato il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, nel corso di una conferenza stampa a Palazzo Chigi. L'argomento non faceva parte dell'odg e, comunque, non e' stato affrontato anche per l'assenza del ministro dell'Economia che non era presente alla riunione. ''Il governo non ha poteri a riguardo -ha ricordato Berlusconi- essendo Bankitalia un istituto che ha una sua autonomia e indipendenza. Soltanto la Bce puo' intervenire. Il governo si e' limitato a presentare un ddl di riforma che sara' discusso dal Parlamento''. Riforma elettorale, aperto il confronto
Sulla riforma della legge elettorale ''si e' aperto un tavolo, si stanno confrontando le parti. I tempi sono stretti, non abbiamo perso tempo, c'e' stata una richiesta noi siamo a disposizione: si sta continuando a lavorare''. Lo ha detto il premier Silvio Berlusconi a margine di una conferenza stampa a Palazzo Chigi.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -