Bce in soccorso di economia e banche: tassi tagliati e nuova liquidità

Nuovo intervento della Banca centrale europea per cercare di evitare il tracollo economico dell’Euro. L’istituto di Francoforte ha infatti deciso di tagliare i tassi di interesse di 0,25 punti per abbassare il costo del denaro

Nuovo intervento della Banca centrale europea per cercare di evitare il tracollo economico dell’Euro. L’istituto di Francoforte ha infatti deciso di tagliare i tassi di interesse di 0,25 punti per abbassare il costo del denaro. L’operazione voluta dal presidente Mario Draghi fa scendere il tasso sulle operazioni di finanziamento al di sotto dell’1%, il minimo storico dal lancio dell’Euro ad oggi.

 

E’ una misura che va incontro alle difficoltà del mondo bancario, accompagnando questo taglio dei tassi con un’altra misura che consente agli istituti di credito di avere liquidità illimitata a 36 mesi. Ci sono anche notizie non buone, che riguardano l’andamento e le previsioni dell’economia.

 

La crescita nell’area euro è stimata tra l’1,5% e 1,7% per il 2011: la stessa crescita tre mesi fa era stimata fra 1,4% e 1,8%, e fra -0,4% e +1% quella 2012 (tre mesi fa stimata fra 0,4% e 2,2%). Confermata all'1,6% la crescita del Pil dell'Eurozona per l’anno in corso, mentre scende dall’1,3% allo 0,3% la stima per l’anno prossimo.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -