Bce: ''graduale ripresa nel 2010''

Bce: ''graduale ripresa nel 2010''

La Bce, nel bollettino mensile di aprile, ritiene che sia "probabile che l'attività continui a essere assai moderata nella rimanente parte dell'anno, ma ci si attende una graduale ripresa nel 2010''. L'Istituto di Francoforte ha evidenziato come ''i dati disponibili e gli indicatori delle indagini congiunturali suggeriscono che l'economia dell'area euro sia rimasta molto debole agli inizi del 2009''. Dati che hanno confermato che l'economia mondiale "è in forte rallentamento".

 

"E' probabile che nel corso del 2009 la domanda continui a essere molto debole sia a livello mondiale sia nell'area dell'euro, per poi registrare una graduale ripresa durante il 2010''. ''Molti paesi - sottolinea la Bce - dovranno precisare ulteriori misure di risanamento credibili per il 2010 e gli anni a seguire". L'Istituto ha evidenziato come ''l'integrale e coerente applicazione delle disposizioni giuridiche dell'Ue tese ad assicurare politiche di bilancio solide e' condizione indispensabile per preservarne la credibilita' in quanto pilastro dell'assetto istituzionale dell'Unione economica e monetaria''.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Consiglio direttivo della Bce, dopo l'ulteriore calo dei tassi che sono stati ridotti di 25 punti base, ''si attende che la stabilita' dei prezzi sia preservata nel medio periodo, sostenendo il potere di acquisto delle famiglie nell'area dell'euro''. L'Istituto di Francoforte precisa che il Consiglio direttivo ''seguitera' ad assicurare il saldo ancoraggio delle aspettative di inflazione a medio termine, che risulta indispensabile per promuovere la crescita sostenibile e l'occupazione e contribuisce alla stabilita' finanziaria''.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -