Benzina, revocato lo sciopero. Trovato l'accordo al Ministero

Benzina, revocato lo sciopero. Trovato l'accordo al Ministero

Benzina, revocato lo sciopero. Trovato l'accordo al Ministero

ROMA - Automobilisti e motociclisti possono tirare un sospiro di sollievo ed evitare di fare la coda al distributore di carburanti per fare il pieno. I gestori hanno infatti revocato lo sciopero che sarebbe dovuto partire dalle 22 di martedì nelle autostrade e dalle 7.30 sulla viabilità ordinaria. I sindacati dei benzinai starebbero sottoscrivendo un accordo sulla base delle proposte del sottosegretario allo Sviluppo economico, con delega all'Energia, Stefano Saglia.

 

I gestori protestavano contro le compagnie petrolifere ma anche contro la politica del governo per la ventilata ristrutturazione della rete di distribuzione dei carburanti con l'introduzione su larga scala dei cosiddetti "impianti ghost" (fantasma) dotati solo di una pompa per la verde e una per il gasolio. Martedì sono scattati nuovi rincari: la compagnia Shell ha portato la verde ad un massimo di 1,399 euro e il gasolio a 1,274.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -