Borse, mercoledì drammatico: Piazza Affari cede il 6,65%

Borse, mercoledì drammatico: Piazza Affari cede il 6,65%

Borse, mercoledì drammatico: Piazza Affari cede il 6,65%

E' un mercoledì a dir poco drammatico per le Borse europee. Piazza Affari ha visto l'indice Ftse Mib chiudere con un passivo del 6,65%, il peggiore del Vecchio continente. Il nuovo tonfo è costato 22,2 miliardi di euro. Il valore dell'intero listino è sceso a 343 miliardi di euro. I ribassi sono superiori a quelli già rilevanti degli altri indici europei: -5,45% Parigi, -5,13% Francoforte e -5,49% Madrid. Vola l'oro, attualmente a 1.782 dollari l'oncia.

 

Vendite anche sulle altre piazze: Zurigo perde il 4,12%, Amsterdam il 3,41%, Bruxelles il 2,92% e Lisbona l'1,25%. L'ondata ribassista si è originata dal crollo dei titoli bancari francesi. Un altro elemento di tensione è dato dalla situazione di Sociète Generale che a Parigi è crollato del 20%. Intesa Sanpaolo, andata in asta di volatilità a metà pomeriggio, ha perso il 13%, Ubi è precipitato del 9,9%, Mps dell'9,78%, FonSai dell'8%, Unicredit dell' 9,37%. Fiat ha ceduto l'8,23%.

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -