Calo il potere d'acquisto delle famiglie

Calo il potere d'acquisto delle famiglie

ROMA - Cala il potere d'acquisto delle famiglie italiane. Nel terzo trimestre del 2010 la propensione al risparmio delle famiglie è stata pari al 12,1%, in flessione di 0,7 punti percentuali rispetto al trimestre precedente e di 0,9 punti percentuali rispetto al terzo trimestre del 2009. E' quanto anno comunicato l'Istat aggiungendo che la propensione al risparmio è definita dal rapporto tra il risparmio lordo delle famiglie e il loro reddito disponibile.

 

Nel terzo trimestre del 2010 il reddito disponibile delle famiglie italiane in valori correnti ha registrato una variazione nulla rispetto al trimestre precedete. Su base annua però è cresciuto dell'1,4% (+0,4% in primi nove mesi 2010). Nello stesso periodo il potere d'acquisto ha segnato un calo dello 0,5% sia su base congiunturale che annua (-1,2% nei primi nove mesi del 2010).

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -