Concessioni balneari, via libera del Consiglio dei ministri alla delega al Governo

La legge delega infine stabilisce le direttive per la riforma dei canoni e per una soluzione strutturale delle pertinenze.

“Questa legge delega è un passo in avanti importante per l’approvazione di un testo organico sulle concessioni demaniali e, soprattutto, premia il lavoro fatto dalla Regione Emilia-Romagna che ha operato col Governo, le altre amministrazioni regionali e i parlamentari del territorio costiero romagnolo per arrivare a questo risultato. Un mio personale plauso va all’esecutivo e, in particolare, al ministro Enrico Costa”. Questo il commento dell’assessore regionale al Turismo e Commercio Andrea Corsini sul via libera dato dal Consiglio dei ministri, che si è svolto venerdì mattina, al disegno di legge su “Delega al Governo per la revisione e il riordino della normativa relativa alle concessioni demaniali marittime, lacuali e fluviali ad uso turistico-ricreativo”.

Secondo Corsini, il testo approvato tutela il lavoro e la professionalità delle imprese, riconosce il valore commerciale delle aziende e crea le condizioni per dare certezza al lavoro degli imprenditori balneari. “Auspichiamo– ha concluso Corsini– il Governo possa approvare i relativi decreti attuativi entro il termine della legislatura”.

Ora il Governo avrà sei mesi di tempo per varare la riforma delle concessioni demaniali sulla base dei principi contenuti nel disegno di legge. Sarà fissato un periodo transitorio per garantire la continuità aziendale, il riconoscimento del valore commerciale dell’impresa e l’indennizzo degli investimenti non ammortizzati. La legge delega infine stabilisce le direttive per la riforma dei canoni e per una soluzione strutturale delle pertinenze. 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -