Saldi invernali, moderato ottimismo di Confesercenti: "Lieve flessione dopo una buona partenza"

Per il presidente di Confesercenti Emilia Romagna, Roberto Manzoni, "è sempre più evidente che i consumatori emiliano romagnoli aspettano il periodo dei saldi per acquistare ciò di cui hanno bisogno"

L’indagine svolta dalla Confesercenti Emilia Romagna sui risultati dei saldi in regione presso le proprie Associazioni territoriali, nel confronto con il 2014, induce ad un moderato ottimismo. Infatti, secondo il rilevamento condotto presso gli esercenti delle province emiliano romagnole, rispetto all’anno scorso le vendite, soprattutto per quanto riguarda abbigliamento e le calzature risultano stabili per quasi la metà degli intervistati, e per un terzo, addirittura, vi è stato un leggero aumento. Per il restante degli intervistati, al contrario, rimangono segnali di flessione, anche se si tratta di una quota più modesta.

Per il presidente di Confesercenti Emilia Romagna, Roberto Manzoni, "è sempre più evidente che i consumatori emiliano romagnoli aspettano il periodo dei saldi per acquistare ciò di cui hanno bisogno. Il rapporto qualità-prezzo attrae anche chi l’anno scorso aveva deciso di risparmiare. I primi weekend sono andati particolarmente bene, i giorni successivi, come accade ogni anno, vi è stata una leggera flessione. La speranza è che questi dati vengano confermati nei prossimi mesi, anche a conclusione dei saldi. Rimaniamo comunque in attesa della ripresa, tante volte annunciata, ma che almeno nel corso del 2015 dovrebbe iniziare.”

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -