Confidustria: ''Festeggiare l'Unità d'Italia senza perdere un giorno di lavoro''

Confidustria: ''Festeggiare l'Unità d'Italia senza perdere un giorno di lavoro''

Confidustria: ''Festeggiare l'Unità d'Italia senza perdere un giorno di lavoro''

MILANO - Festeggiare la ricorrenza della proclamazione dell'Unità d'Italia, ma senza perdere ore di lavoro o un aggravio di costi per le imprese. E' il pensiero del leader di Confindustria, Emma Marcegaglia, che ha evidenziato che si darebbe così"un segnale fortemente dissonante rispetto alle azioni che, faticosamente, le parti sociali stanno mettendo in atto per recuperare ogni possibile margine di produttività, per poter fare nuovi investimenti e salvare posti di lavoro in Italia".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per Confindustria, "una nuova festività - per di più collocata in una giornata, il giovedì, che si presta ad essere utilizzata per un "ponte lungo" sino al fine settimana - comporta perdite elevate in termini di minore produzione e maggiori costi per le imprese". Marcegaglia chiede dunque "che la giornata del 17 marzo venga celebrata come una ricorrenza importante, ma senza che ciò comporti la perdita di preziose ore di lavoro o un aggravio di costi per le imprese". 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -