Conti pubblici in Italia, l'Ue: ''Servono misure strutturali''

Conti pubblici in Italia, l'Ue: ''Servono misure strutturali''

Conti pubblici in Italia, l'Ue: ''Servono misure strutturali''

ROMA - Il piano di consolidamento dei conti pubblici italiani è credibile fino al 2012. E' quanto è stato riportato in un documento approvato martedì a Strasburgo dalla Commissione europea, nel quale si chiede al governo ulteriori misure per prevenire possibili sforamenti e fare fronte alle debolezze strutturali dell'economia italiana. In tal contesto, ci sono da rimuovere gli ostacoli che ancora rendono costoso, soprattutto nel Mezzogiorno.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Inoltre si chiede di impiantare e gestire qualsiasi attività imprenditoriale, in particolare per le piccole medie imprese. Le raccomandazioni arrivano all'indomani del vertice della maggioranza che si è tenuto ad Arcore, nel corso del quale il ministro dell'Economia Giulio Tremonti ha bloccato le spinte della Lega e del premier Silvio Berlusconi di allargare i cordoni della borsa per quella che veniva auspicata come un'operazione di rilancio dell'esecutivo.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -