Crisi, Berlusconi anticipa la manovra

Crisi, Berlusconi anticipa la manovra

Crisi, Berlusconi anticipa la manovra

Sarà anticipata al 2013 la manovra, con l'obiettivo di riportare in equilibrio i conti pubblici. L'accelerazione, hanno affermato il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi e il ministro dell'Economia Giulio Tremonti, va nella direzione di mettere "un argine alla speculazione" che ha "un'attenzione particolarissima" per il nostro mercato. Tremonti ha escluso una manovra-bis: "Bisogna semplicemente la tempistica visto che in un mese è come se fosse cambiato il mondo".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Lavoreremo da subito in Parlamento per introdurre nella nostra Costituzione il principio di equilibrio di bilancio ed anche un altro principio, cioè la libertà in base alla quale tutto è consentito per i soggetti economici e per le imprese eccetto quello che non è vietato dalla legge" ha dichiarato il Cavaliere. Tremonti ha definito l'innovazione "un passaggio storico".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -