Crisi, Berlusconi: ''Consiglio dei ministri entro il 18"

Crisi, Berlusconi: ''Consiglio dei ministri entro il 18"

Crisi, Berlusconi: ''Consiglio dei ministri entro il 18"

Vertice a Palazzo Chigi tra governo e parti sociali sulle misure da adottare per anticipare il pareggio di bilancio. Tra le mosse immediate del premier Silvio Berlusconi la convocazione di un Consiglio dei ministri per il 18 agosto per varare un decreto legge con misure anti crisi. Ma non si esclude che la data venga anticipata.  "I temi dell'agenda restano validi, anzi sulla modifica costituzionale dell'art. 41 e 81 ci stiamo già muovendo" (per introdurre il pareggio di bilancio nella Carta, ndr)".

 

Il Cavaliere ha ribadito alle parti sociali le intenzioni del governo sul pareggio di bilancio, anticipandolo al 2013, con impegno a riformare la Costituzione per inserire l'equilibrio dei conti nella Carta. Il ministro dell'Economia, Giulio Tremonti, ha chiarito che il rapporto deficit-Pil, al 3,8% quest'anno, dovrebbe scendere tra l'1,5% e l'1,7% il prossimo per arrivare al pareggio nel 2013". Quindi ha chiarito che "la manovra economica va ristrutturata".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La leader della Cgil Susanna Camusso ha ribadito il "no" "ad interventi che guardino alle pensioni, ai redditi da lavoro dipendente, alla sanità e all'assistenza", chiedendo "di più a chi non ha dato intervenendo con una tassazione significativa sui grandi patrimoni, sull'evasione fiscale e sui costi della politica". E al termine dell'incontro, Camusso ha parlato di vertice "non all'altezza dei problemi che abbiamo e della trasparenza che sarebbe necessaria".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -