Crisi, Confcommercio: "La situazione peggiora per la metà delle imprese"

Crisi, Confcommercio: "La situazione peggiora per la metà delle imprese"

Crisi, Confcommercio: "La situazione peggiora per la metà delle imprese"

La metà delle imprese italiane nel primo trimestre del 2009, hanno visto peggiorare la loro situazione economica. La crisi continua, e nonostante qualcuno si ostini a dire che la situazione sta lentamente migliorando, le cifre parlano chiaro. A dimostrazione che la situazione delle imprese del nostro paese è sempre più nera, arriva la ricerca "Credito e Pmi, Imprese, credito e crisi dell'economia", condotta da Confcommercio-Format e presentata a Venezia.

 

La ricerca è stata presentata dal presidente Carlo Sangalli, a margine della "Prima settimana europea delle piccole e medio imprese".

 

Secondo le cifre di Confcommercio, infatti, la situazione in Italia è peggiorata per il 73,7% delle imprese rispetto ai 3 mesi precedenti. Un impresa su tre (30,9%), inoltre, ritiene che questa situazione si aggraverà ulteriormente nel secondo trimestre.

 

Ma i dati non finiscono qui: come detto, più di un'impresa su due (53,5%) ha visto peggiorare il suo andamento economico negli ultimi tre mesi, e si prevede che nel prossimo trimestre un buon 23,4% delle aziende dello ‘stivale' sarà interessata da un nuovo peggioramento.

 

Secondo Confcommercio, infine, 3 pmi su 5 ricorrerà ad una riduzione dei costi, ma senza toccare il personale.

 

"Quando una partita è difficile come è la crisi che oggi affrontiamo, non si possono lasciare in panchina le risorse vere, quelle che ti fanno vincere la gara. E le risorse che il nostro Paese ha sono le imprese, in particolar modo le piccole e medie imprese" aveva detto ieri a Bologna lo stesso Sangalli.

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -