Crisi, la Fed: "Timidi segnali di rallentamento". Obama: "Non siamo fuori pericolo"

Crisi, la Fed: "Timidi segnali di rallentamento". Obama: "Non siamo fuori pericolo"

Crisi, la Fed: "Timidi segnali di rallentamento". Obama: "Non siamo fuori pericolo"

''Recentemente si sono visti alcuni timidi segnali di rallentamento della recessione dell'economia''. Ad affermarlo, nel corso di un suo intervento ad Atlanta, e' il presidente della Fed, Ben S. Bernanke, che sottolinea come ''l'attuale crisi sia una delle piu' difficili a livello economico e finanziario nella storia moderna''. Anche il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, è intervenuto sulla questione precisando che "non siamo ancora fuori pericolo".

 

"Siamo di fronte a grandi sfide: serve pazienza", ha affermato Obama, sottolineando che l'attuale recessione è stata causata "dall'irresponsabilità, da scelte sbagliate e dall'esagerato debito delle banche". Obama ha evidenziato che le azioni adottate finora per fronteggiare la crisi sono "pezzi dello stesso puzzle: in soli tre mesi abbiamo risposto a una serie di sfide straordinarie con azioni straordinarie, azioni senza precedenti per dimensioni e rapidità". "Dobbiamo costruire la nostra casa sulla roccia", ha dichiarato citando la parabola evangelica per dire che l'America "non puo' ricostruire la propria economia sullo stesso cumulo di sabbia".

 

Timido ottimismo anche da parte di Ben Bernanke, presidente della Federal Riserve: "recentemente si sono visti alcuni timidi segnali di rallentamento della recessione dell'economia'', ha dichiarato Bernanke, sottolineando come ''l'attuale crisi sia una delle piu' difficili a livello economico e finanziario nella storia moderna''.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -