Crisi, Strauss-Khan: ''In Europa futuro più incerto che mai''

Crisi, Strauss-Khan: ''In Europa futuro più incerto che mai''

Crisi, Strauss-Khan: ''In Europa futuro più incerto che mai''

GINEVRA - La crisi in Europa "resta ancora preoccupante e il futuro è più incerto che mai". E' l'allarme lanciato dal direttore generale del Fondo monetario internazionale Dominique Strauss-Kahn. Secondo Strauss-Kahn occorre "ricostruire le strutture di governance" senza aspettare "che ritorni la calma" e "fare un salto triplo in avanti". Il direttore generale del Fmi, parlando da Ginevra, ha sottolineato il ritardo nella riforma del settore bancario.

 

"La riforma delle regole è solo uno dei pilastri - ha evidenziato Strass-Kahn -. Gli altri due sono la supervisione e i meccanismi di risoluzione della crisi. Le esperienze di Grecia e Irlanda rivelano la necessità di strumenti di risoluzione. Ritardi nel rafforzare la supervisione e nel creare efficaci meccanismi di risoluzione possono portare alla prossima crisi. Dobbiamo districarci dal circolo disastroso dei guadagni privati e delle perdite a carico dell'intera società".

 

La principale causa della crisi globale, secondo Strauss-Kahn, è stata la carenza di un sistema di regolazione e supervisione finanziaria. Sul banco degli imputati c'è anche l'idea che i mercati da soli si autoregolamentino: "Dobbiamo essere preparati quando arriverà una nuova crisi, perchè la domanda non riguarda il se ma il quando".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -