Draghi: "Scarse opportunità ai giovani penalizzano crescita Italia"

Draghi: "Scarse opportunità ai giovani penalizzano crescita Italia"

Draghi: "Scarse opportunità ai giovani penalizzano crescita Italia"

ROMA - "La bassa crescita dell'Italia degli ultimi anni è anche riflesso delle sempre più scarse opportunità offerte alle giovani generazioni". Lo ha evidenziato il futuro presidente della Bce Mario Draghi al seminario per la sussidiarietà a Saertano, Siena. Per l'attuale governatore di Bankitalia, "le difficoltà incontrate dai giovani devono preoccupare. La priorità assoluta dell'Italia è oggi uscire dalla stagnazione riavviando lo sviluppo con misure strutturali".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La crisi ha inoltre contribuito ad aggravare la povertà economica delle famiglie con figli. "Tra il 2007 e il 2010 il reddito equivalente, ovvero corretto per tenere conto della diversa composizione familiare, sarebbe diminuito in media dell'1,5% - ha spiegato Draghi -. Il calo sarebbe stato più forte, oltre il 3%, tra i nuclei con capofamiglia di età compresa tra i 40 e i 64 anni, proprio per le minori entrate degli altri componenti. All'opposto, sarebbe aumentato il reddito dei nuclei con capofamiglia di 65 e più anni" .

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -