Ecco la Social-card: 40 euro al mese per poveri e famiglie numerose

Ecco la Social-card: 40 euro al mese per poveri e famiglie numerose

Ecco la Social-card: 40 euro al mese per poveri e famiglie numerose

Arriva la social card. L'ha presentata ufficialmente mercoledì mattina il suo promotore, il ministro dell'Economia Giulio Tremonti. La tesserina sarà destianta ai cittadini oltre i 65 anni e alle famiglie con figli piccoli (fino a tre anni) che abbiano un reddito 'isee' (indicatore della situazione economica equivalente) fino a 6.000 euro. La ‘carta acquisti' verrà ricaricata dallo Stato ogni mese per un importo di 40 euro, mentre chi la prenderà a dicembre avrà già 120 euro.

 

Questa iniziativa è stata resa possibile, secondo quanto riferito da Tremonti, grazie all'introduzione della Robin Hood-tax, che - ha spiegato il ministro - "ha prodotto un gettito pari a circa 4 miliardi di euro. Questo ci e' servito nella manovra per evitare un intervento di riduzione della spesa sul welfare".

 

"La prima fase di applicazione della carta acquisti, da ottobre a dicembre- prosegue- e' finanziata con una minima parte della Robin Tax. A regime costera' 450 milioni di euro". Il ministro ricorda anche che ci sono state delle "donazioni: 200 milioni dall'Eni e 50 dall'Enel. Questa forma di contribuzione- sottolinea- si richiama all'esperienza francese".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La social card sara' sperimentale prima di entrare a regime definitivamente e ''corrisponde ad esperienze che sono state fatte in altri paesi", ha ribadito Tremonti parlando a Palazzo Chigi. ''L'origine - ha detto Tremonti- e' quella del programma americano ma per quanto ci risulta in tutta Europa sono in atto esperimenti di questo tipo''.

Commenti (3)

  • Avatar anonimo di cary
    cary

    ciao,sono sempre io,cary...volevo aggiungere che sono una ragazza di una città della provincia di bari...ma seguo molto la vostra sezione "25 ore" perché la trovo davvero ben fatta...ciao a tutti e buon lavoro!

  • Avatar anonimo di cary
    cary

    ciao...posso dire solo una cosa:assurdo...e vi spiego anche il perchè...allora mia mamma è una casalinga e il mio papà è un bracciante agricolo...dunque potete immaginare quanto sia misero lo stipendio,nonostante il mio papà lavori davvero troppo...ma non è tutto:io sono la prima di 5 figli,ho quasi 18 anni e studio...poi c'è un ragazzo di 16 anni,un altro di 13 anni,una bambina di 5 anni e il più piccolo che ha 1 anno e mezzo...e la cosa più brutta è che in questa aggevolazione noi non rientriamo...cioè nessuno ha pensato a noi e a famiglie come noi...è una cosa allucinante...per non parlare della social card:in una famiglia bisognosa non sono davvero nulla 40 euro al mese,perchè sarebbero pochi addirittura 40 euro a componente...questa è la crisi...ed è anche e soprattutto qui che i politici dovrebbero intervenire...ciao!

  • Avatar anonimo di leandro
    leandro

    meglio di niente! dopo che tutti i governi in nome della globalizzazione, negano un sacrosanto aumento dei stipendi in busta paga, vero motore per la ripresa dell'economia e dei consumi, invito tutto il popolo della partita iva a sostenere con delle proprie offete di convenzione a favore dei possessori della Card. Personalmente propongo uno sconto minimo del 25 % sul costo orario esposto, sulle prestazioni di manodopera e del 10% sui ricambi, da listino.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -