Economia, la Banca Mondiale: "Cina fuori dalla crisi a metà 2009"

Economia, la Banca Mondiale: "Cina fuori dalla crisi a metà 2009"

Economia, la Banca Mondiale: "Cina fuori dalla crisi a metà 2009"

La Cina potrebbe essere il paese che prima degli altri uscirà dalla crisi economica che sta colpendo il mondo intero. Lo ha previsto la Banca Mondiale, in uno dei suoi rapporti periodici sullo stato dell'economia. "I segnali che arrivano dalla Cina indicano che sua la crescita economica potrebbe ripartire verso la metà di quest'anno", prevede l'autorevole istituzione economica planetaria nel suo documento, confermando ancora una volta il ruolo centrale di Pechino.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 "La ripresa in Cina, spinta dall'enorme piano di stimolo varato dal governo, può aiutare a stabilizzare economicamente l'intera regione e aiutarne la ripresa", afferma la Banca Mondiale. Secondo le prime stime, quest'anno il Pil cinese crescerà del 5,3%. Il premier cinese Wen Jiabao è però più ottimista e crede che nel 2009 la crescita sarà comunque dell'8%: niente male se si pensa che l'Europa intera e gli Stati Uniti, cioè il cuore del potere economico tradizionale, arretreranno. 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -