Energia, eccordo Eni-Gazprom per gasdotto del mar nero

Energia, eccordo Eni-Gazprom per gasdotto del mar nero

ROMA – E’ un accordo di rilevante importante che va al di là degli aspetti economici quello siglato tra Eni e Gazprom, il colosso russo dell’energia. A Mosca si è costituita la società, di diritto olandese, South Strem spv che gestirà il gasdotto che allaccerà le pipeline della Russia all'Unione Europa, passando dal Mar Nero.


La notizia è stata annunciata dalla sede dell’Eni a Mosca a poche ore dalla firma dell’accordo tra l’amministratore delegato di Eni, Paolo Scaroni, e quello di Gazprom, Alexei Miller. A ‘benedire’ le nozze, anche il presidente del Consiglio, Romano Prodi, che in una visita lampo ha incontrato anche il presidente russo Vladimir Putin.


L’Unione europea ha preso con un po’ di freddezza la notizia, poiché il timore è che questo accordo con l’Italia sia la chiave d’ingresso per invadere il mercato europeo da parte di Mosca. Ma l’amministratore delegato di Eni, Paolo Scaroni, ha detto di auspicare “un accordo politico che porti poi Italia e Russia a lavorare insieme a tutti i Paesi interessati per consentire la realizzazione del gasdotto”.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -