Export in oriente e investimenti. L'Emilia-Romagna incontra la provincia di Binh Duong

L'assessore Colla: "Con l'accordo di libero scambio tra Europa e Vietnam, si aprono nuove opportunità di espansione per le nostre impres

Più opportunità di business nel mercato asiatico, per le imprese regionali. L’Emilia-Romagna guarda con grande interesse al Vietnam che offre nuove opportunità commerciali e di investimento per le aziende regionali, dopo gli Accordi di libero scambio, siglati tra Europa e il paese asiatico, che prevedono la quasi totale eliminazione dei dazi doganali. Su questo tema e sulle possibilità di investimenti nel paese, si è svolto questa mattina il webinar “Vietnam un mondo di opportunità. Emilia-Romagna incontra Binh Duong”, dedicato alle imprese regionali, organizzato da Regione, Unioncamere Emilia- Romagna, Provincia di Binh Duong e Becamex (Agenzia per lo sviluppo del Be Zong).

Il Vietnam, una delle economie più dinamiche del mondo con una crescita del 6-7% l’anno, rappresenta una grande opportunità per le imprese Emiliano-romagnole e anche una porta d’accesso verso i mercati dell’Asean (organizzazione di 10 Paesi del Sud Est asiatico) e dell’area Asia Pacifico (Australia, Cina, Giappone, Nuova Zelanda, Corea del Sud) per effetto del recente accordo Rcep, che ha fatto nascere l’area di libero scambio più grande al mondo (il 30% del Pil mondiale). “Questo incontro- ha detto l’assessore regionale allo Sviluppo economico, Vincenzo Colla-, rappresenta un ulteriore e fondamentale tassello della strategia internazionale dell’Emilia-Romagna nel prossimo periodo di programmazione 2021-2027, dopo la crisi causata dal Covid-19.

“Con il 2022 ci aspettiamo una forte ripresa economica, diffusa in tutto il mondo e come Regione, punteremo i nostri investimenti sulla salvaguardia della sovranità industriale regionale, sul  rafforzamento della resilienza, sulla sostituzione delle importazioni strategiche,e l’accelerazione dei processi di innovazione.  Inoltre punteremo alla transizione green e all’accorciamento delle supply chains delle filiere produttive di eccellenza dell’automotive, meccanica avanzata, biomedicale, piastrelle, moda e Agroalimentare”.

“Per quanto riguarda le collaborazioni internazionali - ha aggiunto Colla - ci muoveremo su 4 assi prioritari: digitale, salute, green e creatività . Il primo, Go Digital, riguarda l’accompagnamento della Regione al passaggio al digitale della pubblica amministrazione, sanità e imprese, con investimenti nell’economia digitale e di 300 milioni di euro sul tecnopolo Big Data e intelligenza artificiale. Il secondo Go Healthy tende a rafforzare ulteriormente  la sanità pubblica in regione, con la partecipazione della Data Valley alla corsa ai vaccini, in accompagnamento delle 75 imprese regionali, riconvertite alla produzione di DPI e respiratori.

Il terzo Go Green,  vede la nostra partecipazione al Green Deal europeo attraverso la sottoscrizione del Patto per il lavoro e il clima, un accordo fra Governo regionale, imprese e loro associazioni, sindacati, enti locali e università per accelerare la transizione green della nostra regione, con investimenti massicci in energie alternative e in economia circolare. Infine Go Creative per costruire alleanze internazionali a favore della crescita dimensionale delle imprese culturali e creative della nostra regione , attraverso l’accordo con Ocse.

“Questi temi saranno sviluppati anche con il Vietnam - ha concluso l’assessore - in modo da rafforzare le relazioni bilaterali nell’ambito dell’Accordo Ue-Vietnam. Affiancheremo senz’altro il Desk per progetti futuri di collaborazione e di interesse reciproco che ci verranno prospettati”.Durante il webinar, è stato presentato nel dettaglio l’Accordo Libero Scambio tra Unione Europea e Vietnam che prevede che sia eliminato da subito il 65% dei dazi sulle esportazioni UE verso il Vietnam, mentre il restante 35% lo sia gradualmente entro 10 anni. Allo stesso modo, circa il 70% dei dazi sull’export vietnamita verso la UE decade all’entrata in vigore dell’accordo, mentre la percentuale rimanente si azzererà entro 7 anni.

L’incontro è stato anche l’occasione per siglare il Momorandum of Understanding tra Unioncamere Emilia-Romagna, camera di Commercio Mista Italia-Vietnam, e Becamex IDC Corp (Agenzia per lo sviluppo del Be Zong) per promuovere gli investimenti, la cooperazione economica, il trasferimento di tecnologie e la collaborazione in attività di ricerca e sviluppo attraverso diverse iniziative. Il memorandum è il rinnovo di un primo accordo realizzato nel 2013.

Al webinar, oltre all’ assessore regionale allo Sviluppo hanno partecipato, di Mai Hung Dung, vicepresidente del Comitato del Popolo della Provincia di Binh Duong; di HE Hue Thi Bich Nguyen, ambasciatrice della Repubblica socialista del Vietnam in Italia, di HE Mr Dante Brandi, console Generale d’Italia a HCMC. Presenti all’incontro anche Maria Nguyen responsabile Desk Emilia-Romagna/Italia Vietnam, Tomaso Andreatta, vice presidente Eurocham, Walter Cavrenghi, segretario generale Camera di Commercio Mista Italia-Vietnam, Sonia Bonfiglioli, vice presidente Confindustria Emilia Area Centro e Francesco Millo, direttore pianificazione strategica & M&A Bonfiglioli Group.

Numerose le imprese che si sono collegate per prendere parte all’incontro. L’incontro, era stato richiesto dalla Provincia di Binh Duong per un aggiornamento sullo stato dei rapporti bilaterali e sui nuovi progetti intrapresi da Becamex, come ad esempio i parchi industriali: World Trade Center, lo Smart Manufacturing Innovation Center, Science and Technology Industrial Park, alla vigilia del rinnovo dell’accordo tra Unioncamere Emilia-Romagna e Agenzia Becamex IDC, in scadenza il 31 dicembre e rinnovato giovedì.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -