Famiglie povere, il Governo studia assegni familiari 'extra'

Famiglie povere, il Governo studia assegni familiari 'extra'

Famiglie povere, il Governo studia assegni familiari 'extra'

La crisi avanza, e le famiglie con un reddito basso faticano sempre di più ad arrivare alla fine del mese. Ed è proprio alle famiglie disagiate che sta pensando il Governo nel suo pacchetto anti-crisi. A dare l'annuncio è lo stesso Silvio Berlusconi, che sta studiando un piano di sostegno economico per tutte le famiglie, con figli a carico, che hanno un reddito inferiore ai 20mila euro. I contenuti di tale manovra potrebbero essere discussi al Consiglio dei ministri di mercoledì prossimo.

 

Dalle indiscrezioni del premier si percepisce che le famiglie più povere avranno un bonus compreso tra i 150 e 800 euro, che verranno assegnati tenendo in considerazione il reddito, il numero di figli ma anche degli anziani a carico. Ma è tutto ancora da verificare.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli assegni familiari 'extra' varati appositamente per la crisi che sta attraversando il paese verranno distribuiti tenendo conto di tre diverse fasce di reddito e composizione familiare. Qualche esempio: una coppia senza figli, ne avrà diritto solo se il reddito familiare non supera i 12mila euro, 'scalino' che sale a 17mila se la famiglia è composta dalle 3 alle 5 persone. Per famiglie numerose (sei o più componenti) il reddito non deve superare i 20mila euro per avere diritto al bonus.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -