Fiat, 2009 con perdita netta di 800 milioni di euro

Fiat, 2009 con perdita netta di 800 milioni di euro

Fiat, 2009 con perdita netta di 800 milioni di euro

TORINO - 800 milioni di euro: è la perdita netta con cui il gruppo Fiat ha chiuso il 2009. La cifra include anche un impatto di 0,6 miliardi di euro derivante da oneri atipici (l'utile netto nel 2008 era stato di 1,7 miliardi di euro). I risultati sono stati approvati dal consiglio di amministrazione riunitosi nella giornata di lunedì che ha proposto un dividendo complessivo per le tre categorie di azioni di 237 milioni di euro (escludendo le azioni proprie).

 

Il 2009 della gestione ordinaria si è chiuso con un utile di 1,1 miliardi di euro (3,4 miliardi di euro nel 2008), con un forte contributo del business delle automobili. L'indebitamento netto industriale della casa del Lingotto è stato ridotto, a fine 2009, a 4,4 miliardi di euro (5,9 miliardi di euro alla fine del 2008) e la liquidità è aumentata significativamente a 12,4 miliardi di euro (3,9 miliardi di euro nel 2008). Il dato relativo all'indebitamento è migliore del target.

 

Fiat Group Automobiles ha ottenuto un utile della gestione ordinaria di 470 milioni di euro contro i 691 milioni di euro nel 2008. Il fatturato è stato pari a 26,3 miliardi, il 2,4% in meno rispetto all'anno precedente con 2.150.700 vetture e veicoli commerciali leggeri consegnati (in linea con il 2008). Per il 2010 il Lingotto si attende ricavi in crescita fra il 3 e il 6%, un utile della gestione ordinaria di 1,5 miliardi di euro e un indebitamento netto inferiore a 5 miliardi di euro.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -