Fiat, Bossi: ''Ha vissuto a lungo con gli aiuti statali''

Fiat, Bossi: ''Ha vissuto a lungo con gli aiuti statali''

Fiat, Bossi: ''Ha vissuto a lungo con gli aiuti statali''

ROMA - La questione Fiat continua a suscitare una serie di reazioni politiche, anche alla luce delle dichiarazioni del presidente della Repubblica, Luca Cordero di Montezemolo, che venerdì aveva dichiarato che "da quando ci siamo noi la Fiat non ha ricevuto un euro dallo Stato". Il leader della Lega Nord, Umberto Bossi, ha tagliato corto: "La Fiat è la tipica fabbrica che ha vissuto con gli aiuti di Stato da tanto tempo". Bossi ha parlato anche di Termini Imerese.

"È una domanda che bisognerebbe fare a Cota - ha spiegato -. Se vincerà le elezioni regionali avrà un problema, quello di non permettere che Torino si isoli". Il punto chiave dell'economia piemontese, secondo Bossi, è che "Torino deve agganciarsi con la Lombardia e la sua economia e dall'altra parte con la Francia. Altrimenti corre grossi rischi".

Sul tema Termini Imerese è intervenuto anche Gianfranco Rotondi. "È vero che la Fiat ha goduto di tanti privilegi da parte dello Stato - ha dichiarato il ministro per l'Attuazione del Programma di Governo - ma è anche vero che va trovato un equilibrio tra governo e Fiat per salvaguardare l'occupazione e la produzione".

Dell'argomento ne ha parlato anche Pier Luigi Bersani: secondo il segretario del Pd, la discussione di queste ore sulla Fiat è "sconcertante: gli incentivi vanno messi in una logica e non vanno fatti un giorno sì e l'altro no. Così si disorienta il mercato". Secondo Bersani "ci vorrebbe una strategia politica industriale" all'interno della quale "chiedere un impegno alla Fiat".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -