Fiat-Chrysler, c'è l'intesa: nasce il colosso dell'auto

Fiat-Chrysler, c'è l'intesa: nasce il colosso dell'auto

Fiat-Chrysler, c'è l'intesa: nasce il colosso dell'auto

Ora è ufficiale: il matrimonilo tra Chrysler e Fiat Auto è una realtà. L'intesa definitiva è arrivata dopo la decisione della Corte Usa che ha messo fine alla battaglia giuridica. Robert Kidder presidente. A Torino spetterà il 20% della nuova società, con l'opzione per arrivare al 35%. La notizia è stata diffusa con una nota congiunta dei due partner. La Corte Suprema aveva respinto il ricorso contro l'operazione presentato da alcuni fondi pensionistici dell'Indiana.

 

Sergio Marchionne sarà l'amministratore delegato del nuovo gruppo: lui stesso ha dichiarato che con questa partnership Chrysler  "può tornare ad essere una società forte e competitivita con una gamma di vetture affidabile che colpiscono l'immaginazione e ispirano fedeltà".

 

Per Marchionne si tratta di  "un giorno molto importante, non solo per Chrysler e per i suoi dipendenti, che hanno vissuto quest'ultimo anno in un contesto pieno di incertezze, ma anche per l'intera industria automobilistica". 

 

Plauso anche della Casa Bianca, che si è detta "lieta che l'alleanza Chrysler-Fiat possa ora andare avanti, permettendo a Chrysler di riemergere come un produttore automobilistico competitivo ed efficiente". 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -