Fiat, per due mesi ancora in Confindustria

Fiat, per due mesi ancora in Confindustria

Fiat, per due mesi ancora in Confindustria

TORINO - La Fiat ha sospeso per due mesi la decisione sulla disdetta del contratto nazionale di lavoro dei metalmeccanici e sull'uscita da Confindustria, dopo l'incontro di mercoledì tra Sergio Marchionne ed Emma Marcegaglia. E' quanto hanno riferito fonti sindacali presenti all'incontro all'Unione Industriali di Torino su Fabbrica Italia. Un'ulteriore conferma è arrivata dal ministro del Lavoro, Maurizio Sacconi: il Lingotto "non rinuncia ad essere associato a Confindustria".

 

"Non cerca strade al di fuori delle relazioni industriali", ha chiosato. Commentando il tavolo di mercoledì, Sacconi ha parlato di incontro "molto positivo. Marchionne ha parlato a un sindacato, perchè con gli altri si è giá trovata un'intesa. Si va sempre più attuando un nuovo modello contrattuale, quello non a caso, non sottoscritto dalla Cgil".

 

"Un modello che ci dice che il contratto nazionale è una cornice leggera di diritti, all'interno della quale ci deve essere molta duttilità tra le parti", ha aggiunto. "Si è creata una piattaforma riformista a cui partecipano le organizzazioni sindacali e mi auguro che la Cgil voglia riflettere sulla propria autoesclusione da questa piattaforma", ha concluso.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -