Fiat, Termini Imerese chiude nel 2012: scioperi spontanei in fabbrica

Fiat, Termini Imerese chiude nel 2012: scioperi spontanei in fabbrica

Fiat, Termini Imerese chiude nel 2012: scioperi spontanei in fabbrica

Scoppia la tensione all'interno del gruppo Fiat dopo le dichiarazione rese dall'amministratore delegato Sergio Marchionne sulla chiusura dello stabilimento di Termini Imerese. Marchionne negli Stati Uniti ha ribadito nuovamente la decisione annunciata dalla Fiat di chiudere lo stabilimento a partire dal 2012. La notizia ha fatto scattare scioperi a sorpresa di un'ora nella sede siciliana dello storico gruppo automobilistico nazionale. Domani lo sciopero di 8 ore.

 

"Siamo disposti al confronto, ma nessuno può ignorare la realtà - ha detto Marchionne da Detroit -. La Fiat è una multinazionale e i sindacati devono rendersi conto della necessità di un equilibrio tra domanda e offerta".

 

Marchionne ha anche chiarito l'ipotesi di stampa di una collaborazione con Simone Cimino (presidente di Cape Natixis Sgr) che sarebbe stato a capo di una cordata di imprenditori pronti a contribuire all'avvio della produzione di auto ecologiche nello stabilimento Fiat di Termini Imerese. "Non lo conosco - ha detto Marchionne - ma siamo disposti a lavorare con tutti". 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -